Messina, Lucarelli: “Giocando cos� a dicembre la classifica sar� diversa”

0
21 views

�Sapevamo di incontrare una grande squadra, che in questo momento non potevamo competere con loro sul piano fisico e del lavoro tecnico-tattico, perch� lavorano con Auteri da 4 mesi, mentre noi siamo insieme solo da due settimane, non abbiamo avuto la presunzione di ribattere colpo su colpo�: questa la prima analisi di Cristiano Lucarelli, a caldo, dopo il pari interno del Messina contro il Matera. Il mister si dice �Contentissimo per la prestazione dei ragazzi, abbiamo fatto quello che avevamo preparato senza rinunciare ai tre attaccanti, abbiamo solo portato Ferri sulla linea dei centrocampisti in fase difensiva per non concedere la superiorit� numerica sugli esterni, devo dire che sia Ferri che poi Milinkovic con l´ingresso di Madonia, hanno fatto bene come tutta la squadra, mettendo anima e corpo, li ringrazio�.

Per il trainer dei peloritani il pareggio � un risultato giusto: �Certo ho la curiosit� di sapere come sarebbe potuta finire se fossiamo riusciti ad andare in vantaggio con Foresta. Ma conta anche non avere permesso ad una macchina da gol di esprimersi come avevano fatto nelle precedenti occasioni. Nelle ripartenze ci � mancato qualcosa, l´impegno sulla fase difensvia ci ha tolto un poco di spregiudicatezza con la palla nei piedi. Chi � entrato ha fatto bene, segno che quando si lavora e tutti seguono e applicano le indicazioni, le prestazioni arrivano. Forse in contropiede abbiamo commesso qualche errore di troppo per eccesso di precipitazione, per una scelta sbagliata o un errato controllo, ma i primi 20 minuti del secondo tempo abbiamo fatto la partita cercando il vantaggio per tornare ad agire poi di rimessa, con il passare dei minuti � cresciuto il timore di risentire dello sforzo di mercoled� e difensivo della gara i corso, oltre alla forza dell´avversario che aveva palleggio e qualit�.

Qualcosa � cambiata ma c´� ancora da lavorare: �Fino a qualche tempo fa venivamo considerati come difesa colabrodo, abbiamo permesso la prima vera occasione al Matera al 75´ con un tiro da fuori. Questa � la base su cui costruire. Con pazienza da qui a dicembre io sono convinto che se si continuer� con questa applicazione rimarremo con continuit� sul lato sinistro della classifica. Occorre attezione e cattiveria da parte di tutti, quando si prende troppi gol � perche tutti non si difende bene, stessa cosa in fase offensiva. Prima c´era troppa distanza tra i reparti nel Messina che avevo visto io, quello attuale � molto corto e compatto in 35 metri�.

Passaggio finale sull´impiego di Akrapovic al posto di Mancini: �Non aveva recuperato, non era all´altezza di disputare una partita di gamba come serviva stasera, addirittura parlando con lui si era autoconsiderato al 50%, ho ritenuto d´accordo con lui di non inserirlo nemmeno a partita in corso, aveva giocato due gare toste con Taranto e Catania, caricandosi anche 14 ore di pullman. Con ragazzi esperti come lui o Madonia bisogna avere un rapporto schiero e sincero, parlare a cuore perto, sapevamo gi� che non avrebbero fatto tre partite per un discorso fisico�.

fonte: messinanelpallone.it