Mongelli verso il ritiro delle dimissioni

0
17 views

FOGGIA – La parola ha tradito le intenzioni. Il sindaco di Foggia, Gianni Mongelli, dimissionario dal 17 luglio scorso, sarebbe sulla via del ritorno. Ieri mattina, al termine della riunione con i sindacati della fallita societ� Amica, Mongelli ha aggiornato l�incontro a luned� prossimo. Ovvero al 6 agosto, giorno in cui scadranno i venti giorni a sua disposizione per ritirare le dimissioni. Il lapsus, involontario o meno, � figlio di una settimana intensa per il primo cittadino tra inaugurazioni di strade e supermercati, partecipazioni a serate musicali, incontri con la Foggia servizi e, poi, con il consorzio Sia per la questione dei rifiuti. Senza contare il faccia a faccia a Bari con il governatore, Nichi Vendola, e a Roma con il deputato del Pd Francesco Boccia. L�assessore Pasquale Russo, che doveva sostiuirlo per l�ordinaria amministrazione, non ha avuto modo di giocare nel ruolo.

In un senso o in un altro, prima del 6 agosto il nodo sar� sciolto formalmente. Questa sera arriva il nuovo prefetto, Luisa Latella, e come prassi vuole incontrer� i massimi rappresentanti istituzionali. Venerd� alle 10.30 � fissato l�incontro proprio con il sindaco di Foggia. �Scioglier� la riserva sicuramente prima dell�incontro con il prefetto, al quale mi presenter� o da sindaco definitivamente dimissionario o ancora in carica�, dichiara Mongelli. Ieri, c�� stato un lungo vertice di maggioranza a Palazzo di citt�, il primo da quando Mongelli si � dimesso cogliendo impreparati i partiti e i consiglieri comunali di Pd, Psi, Socialismo Dauno, Udcap, Moderati e Popolari, Sel e Indipendenti. Gli uomini dell�Unione di Capitanata, guidati da Franco Di Giuseppe, hanno varcato la porticina laterale della casa comunale sicuri di aver in tasca la prosecuzione dell�esperienza amministrativa.

�Tutto bene, dovremmo proseguire�, diceva a mezza voce qualche consigliere centrista. Assente il segretario provinciale di Sel, Domenico Rizzi, impegnato a Bari nella riunione della segreteria regionale convocata anche sul caso Foggia. Rizzi incontrer� il sindaco oggi; alla riunione di ieri erano presenti i due consiglieri comunali. Tifano per il rientro, i socialisti del Psi, cauti quelli di Socialismo Dauno. Decisi questa volta a non garantire una spalla solida, invece, gli uomini del Pd. La linea l�ha espressa molto ruvidamente Raffaele Piemontese, componente della segreteria e presidente del Consiglio: �O si cambia passo – ha detto – o meglio andare tutti a casa. Non siamo pi� disposti ad attendere interventi che questa amministrazione avrebbe dovuto fare gi� da tempo�. Ma corre voce da giorni che il gruppo consiliare con i suoi 11 uomini non � in linea con questa posizione e che vogliono, con forza, che l�esperienza continui. Nel corso dell�incontro con i sindacati Amica, Gianni Mongelli ha illustrato i passi fatti con il consorzio Sia di Cerignola per il futuro della raccolta dei rifiuti dal primo ottobre prossimo. L�amministrazione ha formalizzato la proposta, luned� il consorzio far� sapere se si proceder� con il fitto di ramo d�azienda.

fonte: corriere del mezzogiorno