Narciso e Sarno in coro: “Bella vittoria. Ora testa al Lecce”

Narciso: �Non sono al 100% perch� l�infortunio di un mese fa me lo sono portato dietro per un po�. Ho fatto un bel lavoro a Bologna, ho bruciato le tappe, ho trovato la forza di farlo. Molta gente, la mia famiglia mi hanno dato la forza di lavorare col dolore. Oggi volevo esserci a tutti i costi. I miei compagni hanno fatto una gran partita. Oggi ho fatto lavoro nascosto, di stimoli. Sapevo che anche i miei compagni volevano che rientrassi. La partita? Sapevamo che c�era una squadra forte di fronte, per� il Foggia ha giocato una grande partita. Eravamo cattivi su ogni palla. Spinti da un grande pubblico. Abbiamo passato questa partita, ora ci tocca una semifinale andata e ritorno col Lecce. Sono convinto che saremo ancora pi� cattivi. La sconfitta col Lecce � stata brutta perch� non ce l�aspettavamo, ma in campo ci sono anche gli avversari. Quella sconfitta ha creato qualche problemino ma pi� esterno perch� noi sapevamo che dovevamo rialzarci. Essendo portiere, una lussazione il pi� delle volte va operata. Poi siccome c�era una piccola percentuale di andare avanti, ci ho creduto. Non � stato facile, per� la voglia � stata tanta. Ringrazio la gente che mi ha scritto. Rischio? Andare in campo non al 100% sicuramente comporta il rischio�.

Sarno: �Segnare � stato bellissimo. Gi� venire due ore prima e vedere lo stadio pieno � un�emozione unica. Sapevamo che l�Alessandria era una delle squadre pi� forti. Ora ci aspetta il Lecce e vediamo come andr� a finire. Ho sofferto la posizione, erano tutti dietro, ingabbiati. Nel secondo tempo � andata meglio. 12 gol? L�obiettivo di inizio anno era di superare i 12 gol e mancano ancora 4 partite. La partita col Lecce? � stata una batosta perch� ci hanno massacrati per� per fortuna possiamo rifarci ora. Andiamo l� consapevoli che possiamo vincere. Il gol? Ho visto Riverola che era l� fermo con la palla, ho visto che ha guardato in mezzo, lui ha queste giocate tipiche dei grandi giocatori, mi sono buttato e mi � andata bene. � il gol pi� importante qui a Foggia. Dedica? Ai miei compagni e ai tifosi. Esultanza con maggior trasporto? Oggi � stata un�emozione unica primo, dopo e durante. Sarno-Iemmello? Se segniamo � grazie al gruppo. I play off sono delle partite strane, io gli ho vinti da quarto col Lanciano. L�arma in pi� � come arrivi fisicamente e mentalmente. Sicuramente lo Zaccheria � un fattore devastante�.