Nember: “Il progetto continua, non bisogna destabilizzare l’ambiente”

0
96 views

Negli ultimi giorni sono state tante le voci venute fuori su un presunto allontanamento del direttore sportivo Luca Nember, ma si tratta appunto di questo, soltanto voci.

Non so come sia possibile far girare in giro voci del genere, con presunte registrazioni mie o di persone vicino a me. Io sono a Foggia e ci resterò fino a fine campionato, queste situazioni servono soltanto a destabilizzare un ambiente già in difficoltà“. Insieme alla proprietà, all’allenatore ed alla squadra sta cercando di trovare eventuali problemi e correggerli. Lo scorso anno veniva considerato un idolo dopo lo scoppiettante mercato di Gennaio, in cui portò a Foggia calciatori come: Kragl, Tonucci, Greco e Zambelli che fecero fare un salto di qualità alla squadra allenata da Stroppa. Gli elogi di un anno fa stanno lasciando spazio alle critiche più varie nei suoi confronti. “Sapete meglio di me come funziona qui a Foggia, dalle stelle alle stalle, ma certe voci veramente mi lasciano basito“. Con l’arrivo del commissariamento la figura di Nember ha assunto un ruolo di maggiore responsabilità all’interno della società rossonera, non è stato facile per lui durante il mercato estivo poter fare tutte le manovre che voleva essendo all’interno di un sistema commissariato, seppur con la grande disponibilità del commercialista Giannetti e dell’avvocato Ardito. Nember ad inizio anno, facendo le veci della società, parlò bene della rosa del Foggia Calcio indicandola tra le possibili pretendenti ad un posto tra i playoff e della possibilità di raggiungere il campionato di massima serie entro 2 stagioni sportive. “Il progetto continua, da parte mia c’è volontà di portare avanti il discorso intrapreso dal mio arrivo a Foggia, adesso posso assicurarvi che resterò qui fino alla fine del campionato, poi giustamente sarà la proprietà a fare le sue valutazioni“. Nember è dunque ancora il Direttore Sportivo dei satanelli, ovviamente per puntare all’obiettivo della serie A in 2 anni, la squadra necessita della salvezza in questa stagione, cosa potrebbe accadere se questo non dovesse succedere? Ci auguriamo di non dover pensare a questa eventualità e vi lasciamo ad un’ultima dichiarazione ironica del DS sul perchè del suo rientro in città oggi pomeriggio…”Sono venuto a prendere la roba nel mio armadietto per andare via, anche se non ricordo di averne mai avuto uno“.

Foto: Antonello Forcelli