Ora � davvero la fine di Zemanlandia

0
32 views

Questa � una mazzata ancora pi� difficile da assorbire.

E non solo perch� quella del 23 maggio, dopo il primo addio di Zeman al Foggia, pareva essere tornata in discussione grazie alla paziente opera di ricucitura promossa dalla societ�. Che, dopo il summit plenario di mercoled� durato 2 ore e mezzo nella saletta vip dello Zaccheria, attraverso l�avvocato Mario Ciarambino riapr� uno spiraglio sul possibile ripensamento di Zeman. “Ha chiesto qualche giorno prima di dare la risposta definitiva�disse il legale foggiano�e la societ� ha accettato di buon grado: entro luned� ci far� sapere”.

Capovolgimento – Ieri pomeriggio, invece, nel consueto bar affacciato su piazza Padre Pio, storico teatro dei luned� felici nella prima ora di Zemanlandia, il boemo ha offerto una versione diversa del summit e degli ultimi giorni. “In realt�, nella riunione coi dirigenti, ho confermato di essere rimasto fermo sulla posizione del 23 maggio� ha detto Zeman, accompagnato da Aniello Casillo (fratello del patron rossonero Pasquale) �: non ritenevo di dover andare avanti col Foggia”. E allora, come � venuta fuori la richiesta di altri giorni per decidere? “Sono stati loro a chiedermi di pensarci un altro po�, forse sperando che potessi cambiare idea. Ma io ho ribadito che non sarebbe accaduto”.

Reazioni – Una ricostruzione che, anche al passo d�addio, rimarca il distacco da tempo esistente con la propriet� e, in particolare, con Pasquale Casillo. Quest� ultimo ci � rimasto male, nella sostanza e nella forma. Indispettito: perch� la propriet� si aspettava una risposta personale e perch� l�allenatore non aveva informato neanche l�amico fidato Altamura e il d.s. Pavone, al suo fianco pure a Putignano. “Non sapevamo nulla, n� ce l�aspettavamo” ha ammesso con imbarazzo Pavone intorno alle 14, rientrando in auto a Foggia proprio con Zeman (che potrebbe andare ad allenare a Praga) e l�accompagnatore. Le reazioni ufficiali giungeranno solo oggi, in una conferenza stampa che dovrebbe tenersi in mattinata: era stata indetta per parlare dell�inagibilit� dello Zaccheria e lanciare iniziative legate alla futura campagna abbonamenti. Mail tema principale sar� ben diverso.

Fonte: La Gazzetta dello Sport