Padalino: �Dobbiamo metterci quel qualcosa in pi�. Tra i pali confermo Noppert�

0
70 views

Le parole di Pasquale Padalino in conferenza stampa:

モAbbiamo ripreso dalla prestazione contro il Verona ed abbiamo lavorato.

Il mercato c�� per tutti e ci sono voci. Alcune sono verit�, altre chiacchiere. Per� siamo professionisti e quando ci si allena non si pensa al mercato. I giocatori hanno avuto la capacit� di gestire un momento che, purtroppo, � troppo lungo, perch� secondo me il calciomercato di gennaio � lunghissimo rispetto alle operazioni che si fanno.

Greco potrebbe essere un valore aggiunto per questo organico. L�ho allenato a Verona quando facevo il collaboratore di Ventura e credo possa essere utile sia in campo che fuori. Ha conoscenza dello spogliatoio e del calcio di categorie superiori e potrebbe essere un�ulteriore arma a disposizione, partendo da una base e dal fatto che tutti devono dare qualcosa in pi�. Alzer� il livello non solo dal punto di vista tecnico.

Il Foggia fa delle operazioni non riempitive ma che devono avere un senso per questa squadra. Calciatori che vengono per illudere qualcuno o regalare apparente felicit�, non li gradisco. Venire a Foggia in questo momento richiede caratteristiche particolari ed un adattamento molto rapido. Gennaio � quasi finito e mancano 18 partite, perci� occorre gente pronta e ci saranno scelte mirate. Soldi ne girano pochi in questo mercato. Abbiamo delle esigenze e ci stiamo concentrando su quello. Solitamente il mercato di gennaio � sempre cos� lento, ma non c�� una grossa delusione perch� gli acquisti li abbiamo in casa e dall�esterno sono sempre arrivati pareri positivi su molti nostri calciatori. Abbiamo valori che non sono stati espressi nella piena totalit�.

Conoscete il mercato e non ci si scandalizza perch� non ci sono intoccabili ed il mercato deve essere gestito nello specifico. Ci sono situazioni personali che possono cambiare le sorti di un calciatore, come richieste od offerte pi� alte. Se i calciatori stanno bene, rimangono Foggia. Mazzeo e Iemmello restano a Foggia, perch� offerte ufficiali non ce ne sono e vorrei confermarli. Ci sono state per� richieste ufficiose.

Io faccio l�allenatore, non faccio mercato anche se partecipo raccontando quali sono le mie richieste e di cosa la squadra ha bisogno. Ci sono dei reparti che vanno completati ma qualsiasi calciatore finch� rimane con me verr� allenato al massimo. Non d� per scontato che tutto quello che si legge, avverr�. Se deve venire qualcuno per riempire, mi tengo i miei. E se fossi arrivato dopo gennaio avrei accettato comunque questa rosa, perch� vale e credo di poter colmare le lacune con il mio lavoro.

Sul portiere ho deciso di puntare su Noppert. Ritengo che sia lui che debba provare a darci una mano. L�errore col Verona ci pu� stare, ma dopo la prestazione maiuscola della squadra prima della sosta, credo sia giusto di ripresentare anche Noppert.

Abbiamo l�infermeria vuota, a parte Camporese, ed � una cosa che mi fa piacere. Con lo staff medico abbiamo lavorato bene e nel caso specifico di Deli si � allenato sempre, seppur con qualche acciacco. Ho avuto la possibilit� di conoscere meglio alcuni della rosa e credo che su alcuni le mie valutazioni potranno essere dettagliate e pi� precise con il lavoro giornaliere. Non posso tenere in conto quanto visto prima, mi occorre ancora del lavoro. C�� stata disponibilit� da parte di tutti. Ci sar� modo per conoscerci e capire che siamo tutti qua per contribuire alla risalita di una squadra che ha bisogno di tutti.

Carpi � fondamentale e non penso alla partita col Crotone gi� da ora. Non � il Carpi dell�andata, dato che hanno cambiato tecnico ed hanno avuto un�impronta differente. Dobbiamo confrontarci con loro sapendo di giocarci una fetta importante di questo nuovo percorso. Ripartiamo da zero e Carpi sar� la prima tappa e dovremo affrontarla come se di fronte avessimo il Verona. Non dobbiamo fare distinzioni tra le avversarie e le partite sono tutte difficili e contro teste di serie. Se pensiamo di poter concedere anche solo un centimetro agli avversari, tutto si complicherebbe.

Castori � un allenatore esperto e lo conosciamo. Non credo cambier� metodologia di gioco, ma noi dobbiamo fare il Foggia cos� come il Carpi far� il Carpi. Conta la mentalit� pi� del modulo. Castori � bravo a trasmettere quello che lui vuole ai suoi calciatori. Per giocare contro le sue squadre bisogna avere l�atteggiamento di una squadra che sappia fare un certo tipo di gara.

Kragl � uno che pu� spostare gli equilibri. Contro il Verona mi � piaciuta la compattezza e voglio sia sempre cos�. � importante che ognuno sappia dare la giusta interpretazione per rimanere propositivi e compatti.

In un campionato esistono dei momenti. Questo non � uguale a quello in cui sono arrivato. Oggi c�� una consapevolezza differente ed una convinzione che pu� nascere anche dopo un pareggio che poteva essere qualcosa di pi�. La leggerezza ti permette di esprimerti senza un peso che ti complica il saper fare, ed un ingrediente che occorreva in quel momento ma che non dobbiamo abbandonare. Ora serve dare seguito alla leggerezza e mettere un altro ingrediente, sapendo che le partite sono sempre meno e metterci quel qualcosa in pi�. Il nostro traguardo � ben chiaro, sia per me che per i calciatori. Dobbiamo cercare di vedere al futuro con pi� sostanza ma con la stessa leggerezza�.

Foto: Federico Antonellis