Padova, Trevisan: �Ascoli punto di partenza, la classifica non ci piace. Silvio Appiani simbolo di onore e valore�

0
74 views

Trevor Trevisan intervistato da Calcio Padova Tv: �Tante cose di Silvio Appiani non le sapevo, come che � stato volontario, onore a lui� Tante nozioni non le sapevo e leggendo ho conosciuto che persona era. Il nome dello Stadio e il simbolo che lui rappresenta � meritato. All�Appiani c�ho giocato quando ero nelle giovanili del Venezia, senza nulla togliere al nostro centro sportivo allenarsi li � totalmente diverso, si respira la storia di Padova. Domani doneremo una maglia insieme al direttore Zamuner.

Il periodo della squadra? Diciamo che la vittoria � sempre la miglior medicina, ultimamente non ci siamo riusciti nonostante il nostro impegno. Quest�anno siamo partiti bene, poi abbiamo avuto un calo e non siamo riusciti a riprenderci. Ascoli deve essere un punto di partenza, abbiamo la fortuna che il campionato � ancora lungo, ma le partite passano e i punti sono preziosi, con il Carpi sar� una partita fondamentale. Foscarini? Da avversario ho fatto 2 gol al Cittadella, sicuramente a livello di rapporto e approccio � molto soft, � una persona pacata, mi ha fatto un�ottima impressione. Quando hai la fortuna di esordire con una vittoria � tutto amplificato, dovevamo invertire questo brutto periodo, ci affidiamo alla sua esperienza. E� il classico giro di boa del campionato, ora ci sono in palio punti pesanti, � una classifica che assolutamente non ci piace, dobbiamo staccarci il pi� possibile da quella brutta zona rossa, per poi affrontare le gare con uno spirito diverso. Stiamo lavorando tanto a livello difensivo, prendere gol non � mai piacevole�

fonte: padovacalcio.it