Procuratore antimafia Grasso: “Club mezzo per riciclare”

0
22 views

�Le inchieste condotte in molte procure distrettuali antimafia ci consentono di affermare che la criminalit� organizzata sta acquisendo quote sostanziose del mercato del gioco, i cui introiti, anche quelli legali, sono in crescita. Questa sta diventato la nuova frontiera delle mafie�. Lo afferma il procuratore nazionale Antimafia, Piero Grasso, in un�intervista pubblicata su L�Espresso, commentando il nuovo scandalo calcioscommesse. �Fa comodo – spiega Grasso – a tutte le cricche che vogliono lucrare in questo mondo dove ormai girano grossi capitali con tanti attori, alcuni dei quali cercano di trarre i maggiori vantaggi possibili. Anche con il ricorso all�illecito. Una squadra di calcio pu� essere un mezzo per riciclare, anche se ve ne sono di migliori. A livello di serie A il filtro ha funzionato; sui dilettanti i controlli sono pi� difficili, anche se noi collaboriamo con la procura della Figc�. Il procuratore indica poi una soluzione: �se le scommesse venissero analizzate da un esperto di giochi, capace di raccogliere le anomalie – osserva – si potrebbero far partire subito indagini o bloccare le puntate. Si potrebbe introdurre, sul modello antiriciclaggio delle operazioni sospette, un osservatorio centrale che analizzi i flussi di scommesse e individui le eventuali anomalie che fanno scattare le indagini della procura federale prima e della magistratura poi se si realizzino ipotesi di reato�.

Fonte: resport