Prossimo turno: trasferta difficile per il Benevento

0
23 views

Cavese-Benevento � certamente il big-match di questa sedicesima, con i metelliani che gravitano in zona playoff e al Lamberti sono quasi impossibili da battere. Una vittoria significherebbe sorpasso ai danni dei sanniti, che in classifica hanno solo un punto in pi� e dovranno anche rinunciare allo squalificato Castaldo. Sar� molto difficile uscire indenni da Cava, soprattutto perch� il Benevento fuori casa ha vinto solo una volta.

La capolista Gallipoli riceve in casa la Virtus Lanciano. I salentini corrono a gran velocit�, soprattutto in casa dove hanno vinto sempre, pareggiando solo in una occasione: l´obiettivo � continuare su questa falsa riga. Di contro i frentani, nonostante la peggior difesa del girone, sono in splendida forma e vengono da tre vittorie consecutive, tra cui l´ultima di goleada contro il Foggia che deteneva il primato di minor numero di reti subite. Al Bianco sar� quindi una partita ricca di emozioni e (si spera) di gol.

Dopo la straordinaria impresa di domenica scorsa allo Scida, l´Arezzo � impegnato in casa contro l´ostica Paganese di mister Capuano. Gli amaranto hanno finalmente superato la crisi di risultati e ora viaggiano nuovamente in quarta. Gli azzurrostellati, che in trasferta non hanno un buon ruolino di marcia, sicuramente cercheranno di arginare la spinta di Baclet e compagni, affidandosi al gioco di rimessa.

Una trasferta ostica attende al varco i pitagorici di mister Moriero: a Perugia il Crotone � chiamato a rialzarsi dopo lo scivolone delle due sconfitte consecutive che hanno un po´ frantumato le certezze di squadra imbattibile, dopo che i calabresi avevano vinto sei partite di fila. I grifoni, che sono in serie positiva da cinque partite (sette punti totalizzati) cercheranno di riproporre la partita che qualche settimana fa � valsa la vittoria sull´Arezzo, anche perch� hanno un organico che lo permette.

Dopo la batosta di Lanciano il Foggia si lecca le ferite in silenzio e medita vendetta nel match contro la Ternana. In settimana alcune contestazioni e la minaccia della societ� di lasciare il Foggia ha scosso l´ambiente. Ai ragazzi di Novelli il compito di recuperare la fiducia persa nelle ultime uscite. La Ternana, pus viaggiando a regime ridotto � comunque in serie positiva da ben cinque giornate, in cui ha collezionato sette punti.

Per il Sorrento un derby importante contro il Real Marcianise: dopo la qualificazione per le semifinali di Coppa Italia Lega Pro avvenuta in settimana, i costieri si preparano ad affrontare i gialloverdi con grande impegno: la vittoria allo stadio Italia rappresenterebbe l´aggancio in classifica nei confronti della squadra di Luca Fusi che � in salute e, avendo perso solo una volta nelle ultime sette partite, ha raccolto la bellezza di dodici punti.

La Pistoiese ospita in casa il Pescara. Se � vero che gli arancioni in casa non hanno mai perso, � anche vero che hanno pareggiato solo una volta: il problema pi� grosso per mister Polverino � certamente la scarsa vena realizzativa della squadra. Per gli abruzzesi, invece, il problema non � legato alla squadra (che sta facendo un grande campionato di sacrifici) bens� alla societ�: in settimana ancora smentite e incertezze, le quali lasciano intendere senza troppi dubbi che si andr� incontro all´iter fallimentare.

Al Menti di Castellammare la Juve Stabia � chiamata alla vittoria contro il Foligno. Il neo allenatore Dario Bonetti eredita una patata bollente lasciatagli dall´ex tecnico Morgia, dopo le contestazioni di una piazza che non accetta la modesta posizione in classifica, soprattutto in virt� dell´organico di primo livello che costituisce la squadra delle vespe. Sul fronte umbro, bisogna cominciare a fare punti sul serio: il Foligno non vince dalla quarta di campionato e viene da due pareggi consecutivi.

Potenza-Taranto � una partita tra due squadre con problemi differenti: se da una parte i padroni di casa, pur non giocando tanto male, raccolgono poco e sono ultimi in classifica (seppur con tre punti di penalizzazione), dall´altra parte gli ionici sono in crisi societaria che si � trasformata anche in crisi di risultati. Dopo l´esonero di Dellisanti e in attesa che Di Canio accetti di succedergli, il Taranto andr� in lucania guidato da Gianfranco Degli Schiavi. Una partita aperta a qualsiasi risultato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui