Puntualizzazioni sui criteri di accesso alla Sala Stampa dello Stadio “P.Zaccheria”

0
30 views

Chiedo scusa a tutti i tifosi se approfitto di questo spazio per fare chiarezza sulla regolamentazione della Tribuna Stampa, invece di riportare notizie sul Foggia Calcio. Purtroppo però, approfittando anche della mia assenza da Foggia negli ultimi giorni, sono state dette e scritte troppe inesattezze e cattiverie che non possono essere sottovalutate. Riportando la vicenda sin dall´inizio, va ricordato che, a seguito del provvedimento del Foggia Calcio che ha revocato l´accesso alla tribuna stampa a Zingarelli , Sepa e Contessa, c´è stato l´intervento del responsabile regionale dell´USSI (Unione Stampa Sportiva Italiana) Antonio Guido a tutela dei colleghi coinvolti. Approfittando dell´occasione, quindi, la società rossonera ha deciso di rivedere i criteri di accesso alla Tribuna Stampa, che ad inizio della stagione erano stati organizzati da una gestione diversa. Così come accade nella maggior parte degli stadi italiani, quindi, il Foggia Calcio ha deciso di porre in essere il Protocollo di intesa che a livello nazionale è stato raggiunto tra FIGC, Lega e USSI. Il Presidente regionale Antonio Guido ha così delegato il sottoscritto a rappresentare l´USSI nella supervisione degli spazi destinati ai giornalisti nello stadio Zaccheria. Di conseguenza è stato sottoscritto un accordo tra la società rossonera e l´USSI per una fattiva collaborazione per la disciplina degli accessi alla Tribuna Stampa ed alla Sala Stampa dello stadio foggiano. Va sottolineato una volta per tutte ed a scanso di equivoci e becere strumentalizzazioni, che il Foggia Calcio ha inteso adottare i criteri prescritti nel già citato Protocollo Nazionale e che il compito del delegato USSI (nello specifico Lello Scarano) si concretizza nella tutela dei giornalisti sportivi che hanno diritto ad occupare la Tribuna Stampa. Va sottolineato inoltre, che l´USSI è il sindacato che difende i diritti dei giornalisti sportivi e dei luoghi destinati al loro lavoro. La società del Foggia Calcio sarà libera di ospitare chiunque, purchè non occupi la Tribuna Stampa, la quale è riservata ai giornalisti sportivi in possesso dei necessari requisiti. Il compito dell´USSI sarà quello di vigilare sulla Tribuna Stampa stessa, affinchè non sia occupata da persone non autorizzate. Chiarito ciò, mi auguro che tutti coloro che in questi ultimi giorni (in mia assenza) si sono “divertiti” a riportare notizie sbagliate, a fare confusione di ruoli ed a strumentalizzare la situazione, con un atto di umiltà e di giustizia rettifichi tutto quello che con molta superficialità ha erroneamente scritto o detto sull´argomento, travisando la realtà ed attribuendo affermazioni inesatte o volutamente parziali al responsabile regionale dell´USSI. Continuerò ad impegnarmi, così come ho fatto anche negli anni passati, per tutelare e difendere i diritti dei colleghi che si occupano di calcio a pieno titolo, lasciando volentieri il compito di “giustiziere divino” ad altre persone. Purtroppo l´improvvisazione, l´incompetenza, l´invidia e la malignità riescono a fare molti danni soprattutto tra coloro che recepiscono le notizie con superficialità. Fortunatamente ci sono molte persone(e sono davvero tante) equilibrate ed intelligenti che riescono sempre ad “afferrare” la realtà delle cose. A me interessa essere rispettato da questo genere di persone, degli altri, con tutto il rispetto, mi interessa poco o niente!!