Qui Spezia – Marino: “Dipender� da noi”

0
82 views

Ecco le parole in conferenza stampa di Pasquale Marino, allenatore dello Spezia, riportate dall´Ufficio Stampa della societ� ligure.

Alla vigilia della sfida con il Foggia, � mister Pasquale Marino a presentarsi ai microfoni della stampa per analizzare la settimana dei suoi ed i temi della sfida ai pugliesi: “L´entusiasmo aiuta nel lavoro quotidiano, la fatica si sente meno e nei giorni scorsi abbiamo lavorato molto bene, preparando al meglio la gara che ci vedr� affrontare un Foggia ben attrezzato e camaleontico, squadra da affrontare con la massima concentrazione.

La squadra sta bene, qualcuno dovr� restare fuori per scelta tecnica, ma essendo in tanti non possiamo fare altrimenti; ora restiamo concentrati sulle partite che restano, poi quando si aprir� la sessione invernale chi sta trovando meno spazio potr� scegliere se andare a trovare maggiori possibilit� altrove.

Sono molto contento del feeling che si � creato con la piazza, ma il merito non � soltanto mio, perch� in campo vanno i ragazzi e loro hanno dimostrato di saper lottare ed impegnarsi in ogni frangente per il bene della maglia.

Okereke? Pi� giochiamo da squadra, pi� riusciamo ad esaltare le caratteristiche dei singoli, ma sicuramente David ha dato risposte sorprendenti fin dall´inizio, il prestito a Cosenza lo ha aiutato a maturare ed ora, se rimarr� con i piedi per terra, potr� crescere ancora tanto.

In avvio di campionato prendevamo spesso gol nei primi 30´ di gioco, ma con il passare delle partite siamo migliorati anche sotto questo aspetto, l´approccio � cambiato ed ora la squadra scende in campo con convinzione, determinata a non lasciare spazio fin dai primi minuti agli avversari; dovremo cercare di offrire una prestazione importante, con la stessa ferocia agonistica messa in campo contro il Benevento, perch� quando interpretiamo cos� le gare, tutto l´ambiente si scalda e per gli avversari diventa veramente complicato.

Kragl? E´ sicuramente uno dei migliori del campionato nelle conclusioni dalla distanza, dovremo prestare grande attenzione e cercare di non lasciargli lo spazio o occasioni per calciare a rete.

Ho allenato per due stagioni a Foggia, � una citt� che vive di calcio, hanno fame ed i numerosi tifosi che arriveranno al “Picco” ne sono una dimostrazione, ma noi potremo contare sul nostro pubblico, che ha dimostrato abbondantemente di saper fare la differenza.

Classifica corta, non dobbiamo abbassare la guardia, rimanere concentrati e cercare quella continuit� determinante in un campionato cos� equilibrato e difficile”.