Riparte malissimo il campionato del Foggia. Rossoneri sconfitti in casa dal latina e Pavone silurato da Canonico.

0
1.137 views
Mister Zeman (foto: Antonello Forcelli)

Peggio di così non poteva cominciare il 2022 del Foggia. Una squadra fiacca, visibilmente provata dal lungo stop e rimaneggiata a causa del covid, è uscita sconfitta per tre reti a uno dallo Zaccheria nella sfida col Latina di Daniele Di Donato. Laziali che si portano avanti di tre gol con le marcature di Nicolao, Esposito e Sane. Inutile la reazione dei padroni di casa nell’ultima mezz’ora di gioco dopo la rete di Alessio Curcio. Clima teso in casa Foggia al termine della gara. A pagarne le spese è il Direttore Sportivo Peppino Pavone, sollevato dal suo incarico pochi istanti dopo il triplice fischio.

Così Zdenek Zeman a proposito del match: “Avevamo preparato diversamente la partita. Non abbiamo giocato da squadra e, di conseguenza, non siamo riusciti a produrre gioco. Eravamo in emergenza, ma ciò non può costituire un alibi. Una squadra ben organizzata deve essere in grado di sopperire alle assenze. In ogni caso, speriamo di recuperare più giocatori possibile in vista delle prossime gare”.

Ha parlato anche l’autore dell’unico gol rossonero, Alessio Curcio, che ha analizzato così la partita: “Mi aspettavo un altro risultato, purtroppo è andata male. Quando vai sotto di tre gol diventa difficile recuperare. Le assenze hanno inciso tanto, ma capisco la rabbia dei tifosi. Faremo sicuramente meglio già a partire dalla prossima gara”.