Rizzo: �Avrei voluto giocare di pi�. Posso fare anche l�ala nel 4-3-3�

0
77 views

Le parole di Luca Rizzo in conferenza stampa:

�Fare delle settimane senza giocare � dura e strano. Settimana scorsa abbiamo fatto un�amichevole ma forse ci � servito per recuperare le forze e lavorare su noi stessi, dopo i 3 impegni in una settimana.

Sto lavorando da pi� di un mese con la squadra e sto bene, anche se mi manca il ritmo partita avendo giocato solamente con il Cittadella 65 minuti. Dovr� essere bravo io a sfruttare le occasioni.

Abbiamo lavorato sui moduli in queste settimane e poter avere pi� soluzioni e credo che sar� un�arma in pi� per noi. Solitamente gioco mezzala sinistra, ma nel 4-3-3 posso fare anche l�esterno alto.

Sono un po� deluso perch� ho giocato poco e non volevo fare questo tipo di tragitto, ma mancano ancora un paio di mesi fino alla fine del girone di andata e voglio dare una mano alla squadra.

Per me non c�� stata difficolt� nello scendere di categoria. A volte pu� essere difficile entrare nel gruppo, ma dipende anche da dove tu vada.

Acquisendo una miglior condizione fisica si potrebbe vedere la mia forza, il mio scatto ed il mio cambio di passo. Ho giocato pochissimo e perci� non si � potuto vedere.

Il bello della Serie B � che nessun risultato � scontato. Non c�� la squadra che va via e vince da sola il campionato. Ci sono squadre con giocatori di categoria superiore, soprattutto in attacco, che possono fare la differenza. Le partite sono sempre aperte fino all�ultimo secondo.

Io penso che abbia giocato poco perch� Grassadonia ha ritenuto che un altro calciatore potesse dargli pi� di me, ed io ho continuato a lavorare da professionista. Sono da un po� con la squadra e vorrei pi� minuti. Dovr� essere bravo a prendermi il posto se avr� a disposizione l�occasione domenica ed eventualmente a mantenerlo, dipender� da me.

Mettermi in gioco e dover lottare per conquistare il posto non mi fa paura. Dopo il settore giovanile con la Sampdoria ho preferito partire dalla C e guadagnarmi le cose sul campo, dimostrando di valere una Serie B e dopo averlo fatto sono arrivato in Serie A, dove ho giocato con la Sampdoria, continuando a dimostrare. Ho deciso di venire a Foggia e scendere di categoria per me non � un problema. Mi piace dimostrare chi sono e sentire la fiducia dell�ambiente.

Noi prima del Cittadella non ci siamo quasi allenati a causa del maltempo ma facemmo una buona partita. L�importante � quando senti la gara dentro. Siamo abituati a stare fermi 3 settimane o giocare ogni 3 giorni.

Le prossime 7 partite sono importantissime. Si pu� giocare male vincere o giocare bene e perdere. Sapevamo che con la penalizzazione sarebbe stata dura venire fuori ma siamo riusciti a farlo abbastanza rapidamente. Gli ultimi 3 pareggi sono comunque 3 risultati utili, anche se avremmo potuto vincerle tutte, forse sarebbe stato meglio vincerne una, pareggiarne un�altra e perdere l�altra ancora. Abbiamo voglia di lottare con le squadre che stanno in alto. Anche se siamo in basso siamo una grande rosa e lo dimostreremo�.