Serie C ai nastri di partenza, parola ai bookmakers: vediamo quali sono le favorite per la vittoria finale

0
278 views

Lo scorso weekend ha sancito la ripresa dei campionati di Serie A e Serie B e adesso, finalmente, anche la Lega Pro è pronta a ripartire. La Serie C quest’anno ha visto il ritorno del criterio orizzontale per la composizione dei gironi (ultima volta sei anni fa) per una suddivisione geografica differente rispetto agli ultimi anni e quindi, non più verticale. Ciò dovuto anche alla situazione Covid, un cambio necessario per cercare di ridurre i costi di società che hanno già subito gravi danni economici durante la pandemia. Interessante sarà anche la novità legata al nuovo pallone Magister Legacy. Sul pallone, infatti, è stato inserito uno speciale QR Code con cui Lega Pro potrà veicolare informazioni esclusive, dando la possibilità di ricevere e condividere notizie e aggiornamenti.

Grazie alla tecnologia e tramite la lettura di cellulari e smartphone, gli utenti potranno accedere a contenuti digitali dedicati passando in modo facile e rapido dall’offline all’online come in una sorta di ponte sempre attivo che collega le due realtà. Ciò faciliterà la connessione tra tifosi, appassionati e club.

Tifosi che potranno seguire e puntare sulla propria squadra del cuore grazie ai migliori siti scommesse sul calcio in Italia come quelli listati su truffa.net, che oltre ai maggiori campionati internazionali danno spazio anche alle serie minori come la C e la D italiana.

Passamio all’analisi del torneo ed ai vari pronostici sulle favorite del Girone C:

Girone C considerato ormai una vera e propria B2 con formazioni e piazze di grandissimo blasone. Ci riproveranno Catanzaro, Avellino e Bari che sono pronte a darsi battaglia per il primo posto. I pugliesi, dati per favoriti anche nelle ultime due annate, sperano che sia la volta buona per acciuffare la desiderata Serie B, dopo aver perso una finale play-off contro la Reggiana ed essersi piazzati nella classifica finale dietro le corazzate Reggina (stagione 19/20) e Ternana (stagione 20/21). Calabresi ed irpini, invece, sono reduci da un importante campionato conclusosi rispettivamente al secondo e terzo posto finale, e sono in cerca di conferme anche nella nuova annata. Dietro di loro Foggia, Juve Stabia e Palermo, ma tante sono le grandi piazze che cercheranno di ritornare nelle categorie di loro competenza a partire dal solito Catania. Tra le novità il ritorno del Messina in terza serie, una delle possibili outsider. Balza all’occhio la presenza all’interno dello stesso torneo dei tre maggiori club siciliani – l’ultima volta risale alla stagione targata 2006/2007 del massimo campionato italiano- derby che sicuramente saranno tra le più interessanti partite da seguire.

fonte: tuttoc.com