Si è chiuso il venticinquesimo appuntamento con ASSIST

0
43 views

Appuntamento n° 25 per il settimanale sportivo di teleradioerre. Ad Assist ci sono Pino Autunno (team manager del Foggia), e i giornalisti Enzo Ciampi e Carmine Pecorella oltre a Enrico Ciccarelli. In tribunetta la Gioventù Calcio Foggia. Prima che gli ospiti rispondano al questito che ha dato vita al nostro sondaggio, giusto omaggio allo scomparso speaker dello Zaccheria Saverio Pertosa. Arriva anche un comunicato degli Ultras 1980 che annunciano che dalla prossima gara interna cambieranno curva: si sposteranno nella nord. Si torna al sondaggio: Carmine Pecorella scommette sul Catanzaro di Corona, Enzo Ciampi non sottovaluta il Crotone, squadra sulla quale punta senza riserve Pino Autunno, analizzandone il propizio momento di forma. Ad Enrico Ciccarelli piacerebbe vedere il trionfo dell´Acireale, la squadra che maggiormente lo ha impressionato. Tutti impaziente per il ritorno di De Zerbi. Assist saluta il suo ritorno mandando in onda le sue prodezze. Afferma Pecorella: “De Zerbi è mancato tantissimo al Foggia. Sperando nella sua buona condizione, credo che quest´anno ci siano mancati molti dei migliori uomini nei momenti topici. Avremmo potuto puntare ai play-off (ed io ci credo ancora) con una squadra al completo che ancora non riusciamo a vedere”. Gli fa eco Enzo Ciampi che aggiunge “E´ mancato il sostituto di De Zerbi, malgrado Da Silva, se pur in un ruolo non suo, ci abbia fatto vedere delle buone cose. De Zerbi non è sostituibile con qualcuno attualmente in organico”. Pino Autunno svela: “Ho sentito un De Zerbi motivato e voglioso di dare un contributo a questa squadra che può dare delle soddisfazioni in quest´ultima parte. Se Marino vedrà il calciatore in buona forma, potremmo già vederlo in campo per qualche minuto domenica. Ma De Zerbi è importante perchè è un trascinatore oltre che un grande talento, Marino lo ha rimpianto”. Enrico Ciccarelli va controccorrente: “Credo che in quetso momento sia il Foggia ad aver aiutare De Zerbi e non il ocntrario. Ci vorrà tempo per riavere il vero Roberto, non bisogna illudersi tanto”. Applausi per la gloriosa Gioventù Calcio Foggia anche quest´anno protagonisti nella loro attività agonistica. Afferma Giovanni Campanaro: “E´ la programmazione il nostro segreto, malgrado ogni anno perdiamo i nostri pezzi migliori. Ma questa è una cosa che fa che inorgoglirci. Quest´anno per esempio il giovane Recchia sta facendo le fortune di uno dei migliori settori giovanili quale quello del Lecce”. Tra l´altro a questo ragazzo è dedicata anche una parte di Pianeta Lecce, documentario realizzato dalla redazione di Sky Sport . Oggi a Foggia c´è stato un importante incontro organizzato dal dottor De Meo (presidente sezione arbitri di Foggia) La redazione di Assist ha intervistato il designatore della Can di Serie C, il signor Mattei che ritiene importantissimo il campionato di C come un´ottima “palestra” per i direttori di gara che vogliono emergere anche in categorie superiori. Grazie alla presenza di Pino Autunno (che gestisce i rapporti con la stampa) si ha l´occasione di chiarire la querelle fra società e giornalisti dopo i noti avvenimenti di due settimane fa. Dice il team manager: “Mi dispiace che quella che voleva essere un´occasione di crescita per la classe giornalistica foggiana abbia creato dei malintesi. Abbiamo riorganizzato gli accessi in tribuna stampa, il tutto a vantaggio di chi deve svolgere il proprio lavoro. Possiamo rimproverarci qualcosa solo per la tempistica con la quale è stata condotta l´operazione di riorganizzazione. Comunque adesso son state stabilite delle regole precise e intendiamo rispettarle; in particolare la tribuna stampa verrà ripartita in due parti; 73 posti per i professionisti ed i pubblicisti, i restanti agli osservatori e a chi è in procinto di iscriversi agli Albi ma che regolarmente svolge il proprio lavoro”. Come era facile da prevedere i tifosi da casa vogliono chiarezza sull´attuale situazione societaria. All´amico Pino risponde Enzo Ciampi: “Il mistero sta per essere svelato. Chiunque ci fosse dietro Vitale speriamo abbia le possibilità per tirare fuori il Foggia da questa situazione”. Torna sull´argomento giornalisti Savino che invita ad una maggiore flessibilità la società sui criteri di accesso allo stadio dei giornalisti. A sorpresa interviene in trasmissione Marco Dadduzio che chiede chiarimenti su quanto emerso nel pomeriggio; un´indiscrezione secondo la quale Vitale si sarebbe accollato la totalità del debito con Finiguerra. Il proprietario del 20% delle quote (assieme a Scirano) sostiene invece d´aver partecipato al pagamento e di non riuscire più ad avere un incontro con Vitale. Ancora con molti interrogativi irrisolti si chiude la puntata di ASSIST che vi dà appuntamento a fra sette giorni con una puntata un pò particolare.