Siracusa-Andria 1-1: una buona Fidelis, ma � solo pari

0
25 views

Un pizzico di amaro in bocca, ma la consapevolezza di aver prodotto un´altra buona prestazione. Finisce 1 a 1 il match del De Simone tra Siracusa e Fidelis, che rimane imbattuta per la terza volta di fila in trasferta e soprattutto mostra ancora di essere in un buon momento. Solo un leggero amaro in bocca per le occasioni e le ripartenza che i biancazzurri potevano sfruttare meglio, ma � comunque un punto da non buttare via.

Solo certezze per mister Favarin, che ripropone lo stesso 3-5-2 e gli stessi 11 che hanno affossato il Cosenza; confermato, quindi, il tandem d´attacco Cianci-Cruz. Dall´altra parte, mister Sottil ha l´obbligo dei tre punti, schiera un 4-3-3 con il trio offensivo composto da Talamo, l´ex Catania e Longoni. I primi minuti mostrano un Siracusa pi� in palla rispetto ai federiciani (in tenuta arancione), e gi� al 7´ i siciliani si rendono pericolosi: Catania anticipa di testa l´uscita di Poluzzi, palla di poco fuori. Al 15´ aretusei ancora pericolosi: buon filtrante per Longoni che calcia a botta sicura ma trova la respinta di Poluzzi. � il primo momento chiave dell´incontro: sul corner successivo, Tito pasticciaccio e atterra in area Catania: inevitabile il calcio di rigore.

Dagli 11 metri Catania non sbaglia, nonostante Poluzzi avesse intuito l´angolo. Siracusa in vantaggio, e forse meritatamente per quanto mostrato sinora. In questa prima fase, infatti, la Fidelis appare abbastanza contratta, con diversi appoggi sbagliati. Ma i biancazzurri hanno il merito di non disunirsi e anzi dopo il gol subito iniziano a macinare diverse occasioni. Prima al 20´ Cianci di testa manda di poco alto, e sei minuti pi� tardi � Cruz ad avere una buona chance, calciando dopo un paio di finte ma trovando la respinta di Santurro. Ora la Fidelis gioca bene e attacca, e al 33´ ci vuole un ottimo Santurro per evitare il pareggio: Cruz si gira bene in area e scarica un sinistro a giro sul palo lontano: strepitosa parata del numero 1 siciliano. Ma � solo il preludio al pareggio che questa volta arriva davvero, tre minuti pi� tardi: tiro da fuori di Minicucci, Santurro respinge, piccola mischia in area e palla che si alza come un cioccolatino per Onescu che deve solo appoggiare in rete di testa.

Parit� ristabilita, con grande merito della Fidelis che ha in mano il pallino del gioco. Intorno al 40´ il Siracusa torna ad affacciarsi due volte dalle parti di Poluzzi, ma senza reali pericoli. Chi ha invece la palla del vantaggio � ancora l´undici federiciano: al 46´ cross di Onescu per Cianci, che tutto solo manda fuori di testa da posizione invitante. Clamorosa occasione, e primo tempo che si chiude dopo ben 4 minuti di recupero per via di un paio di infortuni. Una prima frazione che ha visto inizialmente un Siracusa arrembante e una Fidelis attendista, poi le parti si sono invertite con i biancazzurri pericolosi e padroni del campo.
Nel secondo tempo il copione iniziale � sulla falsariga del primo, con gli aretusei che fanno possesso palla ma non creano grattacapi e i biancazzurri che pi� volte tentano ripartenza veloci, ma senza successo Non � bellissima la seconda parte di gara, e infatti bisogna attendere il minuto 61´ per annotare un´occasione degna di nota: ripartenza Fidelis, tiro respinto di Cruz, palla che arriva ad Onescu il quale calcia col sinistro ma senza la giusta forza, concedendo a Santurro una comoda parata. Al 69´ si fa vedere anche il Siracusa, con un destro a giro da fuori di Spinelli che l´estremo andriese deve deviare in corner. Sette minuto pi� tardi � di nuovo la Fidelis a mettere i brividi: sull´emnesima ripartenza palla a Cianci, che si allarga e scarica il sinistro da buona posizione, ma la mira non � precisa.

L´ultima emozione del match � di marca aretusea, con Poluzzi che deve respingere un´insidiosa conclusione da fuori all´ 85´. Dopo 3´ di recupero terminano le ostilit�, con un punticino per parte che da un lato non migliora la pericolante situazione del Siracusa, dall´altro consente ai leoni biancazzurri di rimanere imbattuti per la terza gara consecutiva e con la consapevolezza di un gioco che, a piccolo passi, migliora.

SIRACUSA-ANDRIA 1-1

SIRACUSA (4-3-3): 1 Santurro; 8 Giordano; 24 Pirrello; 6 Turati; 3 Dentice; 23 Palermo (78´ � 11 Scardina); 4 Baiocco; 14 Spinelli; 10 Catania; 18 Talamo (68´ � 15 Dezai); 7 Longoni (71´ � 19 Valenti). A disp: Gagliardini, Diakit�, Di Dio, De Vita, Brumat, Degrassi, Cassini. ALL. Sottil

FIDELIS ANDRIA (3-5-2): 1 Poluzzi; 4 Aya; 5 Allegrini; 6 Rada; 29 Annoni; 26 Onescu; 8 Piccinni; 16 Minicucci; (71´ ヨ 10 Mancino); 24 Tito; 23 Cruz; 19 Cianci (78´ ヨ 9 Fall). A disp: Pop, Cilli, Volpicelli, Matera, Colella, Berardino, Curcio. ALL. Favarin

MARCATORI: 17´ Catania rig. (SI), 36´ Onescu (FA)

ARBITRO: Meraviglia, sez. di Pistoia

NOTE – AMMONITI: 42´ Aya (FA), 44´ Spinelli (SI), 52´ Turati (SI), 78´ Rada (FA), 81´ Valente (SI). ESPULSI: /

fonte: andriaviva.it