SORRENTO: Ginestra si confessa

0
24 views

Il loro mestiere � quello di fare gol. Ogni domenica scendono in campo con un solo obiettivo: quello di vincere la sfida con i portieri avversari. Se per un giocatore di golf l´unica incognita � il campo con tutte le sue insidie, per un attaccante, la vera minaccia, pi� che i difensori, sono i portieri. Sono loro che ogni volta si frappongono fra l´attaccante e la gioia di una rete.

TuttoLegaPro.com ha deciso di regalarvi un´unica intervista esclusiva con i quattro bomber dei gironi di Lega Pro. I protagonisti sono Ciro Ginestra del Sorrento per il girone A di 1^ Divisione con 10 reti, Denis Godeas della Triestina per il girone B con altrettante 10 reti, Gianluca Lapadula del San Marino per quanto riguarda il girone A di 2^ Divisione con 13 reti, per concludere con Giordano Fioretti del Gavorrano con ben 16 marcature, per il girone B.

Ognuno di loro ha caratteristiche diverse. C´� chi ascolta la musica nel pre partita, chi invece vuole scherzare con i compagni per rompere la tensione del pregara. Insomma, quattro bomber, quattro storie diverse, per augurare a tutti voi un sereno 2012.

> Il gol pi� bello realizzato in stagione…

Ginestra: “Sicuramente quello con la Tritium, di testa. E´ stato un gol molto importante perch� oltre a sbloccare la partita, ci ha permesso di venire a capo di un match non semplice contro un ottimo avversario”.

Godeas: “Sicuramente quello contro il Trapani. Fu una vittoria molto importante, specie per il momento che stavamo vivendo”.

Lapadula: “Quello che preferisco di pi� � stato quello contro il Montichiari. Partita pazzesca. Perdevamo 3-1, poi alla fine riusciamo a spuntarla per 4-3. Da crepacuore quella partita. Ricordo che segnai all´ultimo minuto. Difficilmente la dimenticher� una gara simile”.

Fioretti: “Quello contro l´Arzanese. Palla che mi arriva sull´interno del piede destro e ad incrociare la metto sul secondo palo. Davvero un gran bel gol”.

> Presentati ai nostri lettori. Che attaccante sei?

Ginestra: “So fare sia la prima che la seconda punta. Per� devo dire che preferisco molto il ruolo di prima punta. Anche se a dire il vero, le stagioni migliori le ho vissute da seconda punta. Ricordo che a Gallipoli feci 16 gol, mentre a Padova, con Succi, feci 23 gol. Mentre a Frosinone riuscii a segnare ben 11 reti. Numeri importanti per me, visto che sono a 95 reti nei campionati di Lega Pro”.

Godeas: “Sono un attaccante centrale, ero molto mobile fino a qualche anno fa (si schernisce quando lo dice). Ora sono pi� prima punta, mi piace giocare in area di rigore. Me la cavo di testa, cos� dicono…”.

Lapadula: “Io non nasco proprio come punta classica. Il mio ruolo � quello di trequartista. Con l´esperienza che sto vivendo qui a San Marino e l´aiuto di Petrone che mi ha detto di giocare pi� davanti alla porta, sto scoprendo delle doti che neanche conoscevo, ed i risultati sono l� a dimostrarlo”.

Fioretti: “Sono un attaccante che ama la profondit�, reggo bene lo scontro fisico. C´� da dire che ho imparato molto da gente come Enrico Chiesa che nell´esperienza con il Figline Valdarno mi ha insegnato davvero tanto. Avere accanto uno come lui � come avere un maestro che ogni giorno ti insegna qualcosa di nuovo. Anche solo a guardarlo imparavi un piccolo segreto. Ed ora eccomi qui, a segnare a raffica”.

> Che rapporto hai con il tuo allenatore?

Ginestra: “Con mister Sarri avevo un rapporto ottimo. Una persona prima di tutto encomiabile per come si dedicava al lavoro. Per� come sempre accade, nel calcio contano i risultati. Quando non arrivano i primi a pagare sono sempre gli allenatori. Adesso � arrivato Ruotolo. Con lui stiamo instaurando un bel rapporto. E´ entrato in punta di piedi nello spogliatoio e ci sta iniziando a far capire come vuol far giocare la squadra. Avendo giocato fino a pochi anni fa, conosce bene le dinamiche dello spogliatoio. Parla molto con i giovani; la prima impressione � stata ottima. A me poi piace molto seguire i consigli degli allenatori, perch� un domani molto lontano (ride quando lo dice ndr) vorrei intraprendere la carriera di allenatore”.

Godeas: “Buonissimo. Al di l� del rapporto professionale, con il mister ho un rapporto molto bello. Non lo conoscevo fino a qualche tempo fa. E´ un professionista valido, ed � un peccato che ancora non abbia fatto il grande salto. Per� non penso che dovr� aspettare ancora molto per farlo. Magari lo fa con noi portandoci in B”.

Lapadula: “Come ho detto prima, con mister Petrone mi trovo benissimo. A lui devo tanto, perch� se sto segnando cos� tanti gol, il merito prima di tutto � dei compagni, ma anche suo che mi ha trovato questa posizione in campo. Poi qui l´ambiente non ti mette pressioni come potrebbe capitare in un´altra piazza”.

Fioretti: “Buso mi ha fatto davvero un´ottima impressione. C´� il massimo rispetto dei ruoli. Ma la cosa che mi piace particolarmente � il fatto che spieghi tutto con estrema calma”.

> Quali sono le favorite per la vittoria finale del tuo girone?

Ginestra “La classifica al momento dice Ternana e Taranto, per� se devo essere sincero a me la Ternana non ha dato questa impressione di essere la squadra pi� forte del campionato. Stanno sfruttando il fatto di viaggiare sulle ali dell´entusiasmo. Il Taranto � una squadra fortissima. L� davanti sono micidiali. Qui da noi fecero una gran partita. Noi dobbiamo assolutamente riprenderci, perch� il tempo delle attese � finito. Vogliamo fare un girone di ritorno da autentici protagonisti.

Godeas: “A parte lo Spezia che sinceramente non centra nulla con le altre per parco giocatori e qualit�. Mi hanno piacevolmente colpito, anche Cremonese e Trapani. Contro di noi i grigiorossi hanno disputato una gran partita, mettendoci in difficolt� pi� di una volta. I siciliani sono una sorpresa che potr� togliersi parecchie soddisfazioni”.

Lapadula: “Mi ha impressionato il Casale, perch� � la squadra pi� forte del campionato. Per� a me la squadra che ha colpito maggiormente, specie per il valore tecnico e qualitativo, quest´ultimo fattore abbastanza scarso in seconda divisione, � la Virtus Entella”.

Fioretti: “Dopo averle viste tutte, sicuramente posso dire che Perugia e Catanzaro hanno qualcosa in pi� delle altre”.

> Quale consiglio ti senti di dare alle giovani leve che si avvicinano al calcio?

Ginestra: “Parlo molto con i giovani. A loro dico sempre la stessa cosa: non mollate mai, perch� l´occasione arriva per tutti. Quando arriva il vostro momento non sciupatela, perch� poi chiss� quando capiter� la prossima chance”.

Godeas: “Di trovarsi un altro lavoro (ride ndr). Scherzi a parte, io quel che dico a quelli pi� giovani � sempre quello di allenarsi con convinzione, perch� l´unico modo che hai per arrivare � solo il lavoro”.

Lapadula: “Siamo tutti giovani, quello che posso dire ai miei compagni � quello di non smettere mai di crederci. Bisogna avere la cattiveria giusta in campo, dare sempre se stessi. Soprattutto imparare dai pi� grandi, ogni piccola mossa o movimento, carpirne i segreti e farli propri”.

Fioretti: “Ai giovani io dico: bisogna crescere e migliorarsi sempre. Mai sentirsi arrivati. Bisogna credere nei propri mezzi”.

> Hai dei gesti scaramantici prima di entrare in campo? Come ti prepari per la partita?

Ginestra: “Non ho particolari gesti scaramantici. Mi faccio sempre il segno della croce prima di entrare in campo. Prima della partita cerco di scherzare con i miei compagni per scaricare la tensione”.

Godeas: “Non faccio niente di particolare, faccio cose molto banali per un giocatore. Guardo il campo, parlo con il mister, insomma non faccio cose strane. Sono una persona che ormai, sar� per l´et�, sar� l´esperienza, ma vive abbastanza tranquillamente le partite”.

Lapadula: “Ho fede in Dio e nella bibbia. Ho un tatuaggio che bacio sempre prima di entrare in campo. C´� scritto: avvicinatevi a dio ed egli a voi si avviciner�”

Fioretti: “Si ho un gesto scaramantico, ma non me la sento di renderlo pubblico. E poi prima della partita ascolto musica house”.

> Hai lo spazio che vuoi per fare gli auguri per il nuovo anno direttamente ai lettori di TuttoLegaPro.com

Ginestra: “Faccio i miei pi� sinceri auguri di buon anno a tutti i lettori di TuttoLegaPro.com, in particolare a tutti i tifosi del Sorrento. Sperando che il nuovo anno ci regali la gioia pi� bella: la serie B”.

Godeas: “Faccio tanti auguri a tutti, sperando che sia un anno sereno per tutti. Un saluto e un abbraccio a tutti i tifosi della Triestina, sperando che il nuovo anno sia foriera di soddisfazioni per noi e loro”.

Lapadula: “Augurissimi di buon anno a tutti voi ed ai tifosi del San Marino. Vi seguo sempre e siete sempre uno dei riferimenti per noi calciatori. Siete sempre molto aggiornati. Complimenti sinceri”.

Fioretti: “Faccio tanti auguri di buon anno a tutti gli appassionati di Lega Pro. Ed un augurio sincero a tutti i gli sportivi e tifosi del Gavorrano”.

Fonte: tuttolegapro