Stroppa: �scelte di mercato condivise insieme. Domani gara difficile

0
33 views

Le difficolt� di questi dieci giorni sono state quelle di cercare di amalgamare i nuovi arrivati con i ragazzi che erano gi� in rosa. Molti di loro arrivano non in pieno della forma, nonostante si siano allenati benissimo. Faremo di necessit� virt�, cercando di dare il massimo. Tutto quello che si sta facendo nel mercato si fa in piena sintonia con il direttore sportivo. Tra i nuovi arrivati ho gi� in mente chi siano quelli che potrebbero giocare gi� domani. Prima della fine dell�anno avevo chiesto giocatori di esperienza e categoria, e cos� � stato. Stiamo cercando di inserirli al pi� presto affinch� possano dare il loro contributo. Anche i ragazzi che avevano avuto problemi fisici (Mazzeo e Guarna ndr) sono stati recuperati in toto. Domani sar� difficile contro il Pescara, squadra gi� rodata e preparata. Le scelte fatte in sede di mercato sono state fatte valutando attentamente tutto, con alcuni sono state fatte valutazioni di natura tecnica e con altri no. Ma questo fa parte del calcio, bisogna fare valutazioni a 360 gradi. La mia idea in questo momento �
quella di dare un�identit� precisa alla squadra, inserendo al meglio i nuovi arrivati. Chiaramente tutto ci� valutando i giocatori a disposizione. Domani voglio vincere, senza se e senza ma. Se guardiamo a quello che non � stato fatto in casa, c�� da mettersi le mani nei capelli. Mi auguro che lo Zaccheria ritorni quel fortino inespugnabile. Sono felice che sia tornato l�entusiasmo, ma ci� non deve farci andare oltre quello che bisogna fare domani. La squadra probabilmente non avr� la gamba che potrebbe avere magari fra qualche partita. Ma questo fa parte del percorso di crescita anche dei nuovi arrivati. Il percorso che � stato fatto da questa squadra ha dimostrato che, nonostante le difficolt�, possiamo giocare tranquillamente in questa categoria. Chiaramente tutto ci� senza esonerare nessuno, me compreso, dalle responsabilit�. Credo che ci poteremmo togliere tante soddisfazioni, ma bisogna crescere tutti insieme. Tutte le scelte fatte quest�estate sono state condivise, magari rinunciando a qualche prima o seconda scelta, ma tutto ci� dettato dalle difficolt� del mercato. La mia insoddisfazione � dettata dal fatto che avremmo sicuramente potuto fare di pi�. Penso che la squadra dell�anno scorso doveva essere messa in condizione di alzare l�asticella, questo con innesti di spessore ed esperienza in grado di dare autostima ai ragazzi. Abbiamo tutte le componenti per fare il salto di qualit�, ma da qui ad arrivare ad essere una squadra completa non so dare un tempo limite. Bisogna lavorare e questo non so quanto tempo ci porter� via.

foto: Federico Antonellis