Stroppa: “Abbiamo vinto per la seconda volta consecutiva ma dietro continuano a correre”

0
32 views

Le parole di Giovanni Stroppa in conferenza stampa:

“Entrato Floriano non � cambiato lo schema ma le caratteristiche dei giocatori.
Floriano l� poteva dare un riferimento in pi� per allargare le maglie dell�Avellino ed
attaccare insieme a Deli la difesa avversaria.

Finalmente siamo riusciti a vincere per la seconda volta consecutiva. Abbiamo
conquistato un�altra posizione in classifica anche se conta poco perch� le altre
dietro continuano a correre. Lo Zaccheria deve tornare ad essere un fortino perch�
ci porterebbe ad avere una solidit� differente.

Sul gol dell�Avellino c�� stato un rimpallo. Non siamo riusciti ad andare in
vantaggio sullᄡazione precedente. Allᄡinizio abbiamo un poᄡ subito il clima surreale
e poi sotto di un gol abbiamo speso energie mentali importanti. Se Mazzeo avesse
segnato il rigore avremmo potuto fare una partita diversa nel secondo tempo, ma
comunque abbiamo giocato per andare a vincerla.

LᄡEntella, il Cesena e la Ternana devono ancora giocare. Vogliamo cercare di
imporci e fare risultati contro chiunque ed ovunque. Vincere a Palermo darebbe
una grande continuit�, ma al momento godiamoci questa vittoria.

Non mi � piaciuto l�inizio della partita perch� non eravamo veloci e spesso
giocavamo in maniera scontata. Credo che lᄡassenza del pubblico ci abbia
innervositi e frenati.

Abbiamo giocato contro lᄡAvellino che fa della fase difensiva una delle sue
caratteristiche forti. Dovevamo essere bravi a muovere la palla ed essere fluidi.
Per quanto riguarda le finalizzazioni, noi lavoriamo per andare davanti alla porta e
mettere in condizione gli attaccanti o i centrocampisti di arrivare in area o calciare
da fuori. Pi� di questo non so cosa fare, ci sarebbe solo da mettere sale davanti o
dietro le porte. Le vittorie aiutano a togliersi di dosso la paura di sbagliare.

A Deli mancano gli ultimi 30 metri per diventare un calciatore importante. In Serie
C faceva la differenza, mentre in B negli ultimi metri dovrebbe osare un po� di pi�.
Vogliamo fare un salto di qualit�.

Faccio delle scelte in funzione di ci� che mi dice il momento e la partita. Ho
bisogno di attaccanti che lavorino bene nelle due fasi. Beretta � un calciatore
importante e nel momento in cui faceva reparto da solo, ha giocato anche da
esterno nel 4-3-3 e lo faceva meglio di esterni veri. Il lavoro di Duhamel, Nicastro,
Mazzeo e Floriano � stato comunque importante. Floriano oggi ha fatto anche la
mezzala.

Nicastro e Mazzeo per me sono i titolari, ma tutti gli altri possono conquistare il
posto da titolare, perch� abbiamo bisogno di tutti. Scelgo in base alle situazioni chi
mettere in campo. Duhamel nella prima settimana era stato troppo tempo fermo e
c�erano dei lavori che gli hanno causato delle difficolt� obiettive e ho dovuto
aspettarlo. In questa settimana invece ha lavorato bene ed ha potuto dire la sua”.

foto: Federico Antonellis

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui