Stroppa: “La squadra � molto concentrata e giocheremo anche per Fedele Sannella”

0
32 views

Le parole di Giovanni Stroppa nella conferenza stampa pre-Entella:

“La squadra sta benissimo e lo avete visto sabato. Sotto il punto di vista tecnico non sono preoccupato. La squadra si deve esprimere sempre cos� e credo possa anche migliorare sotto il profilo del gioco in molte situazioni. Dobbiamo avere maggiore continuit� in entrambe le fasi durante la partita.

Massima solidariet� per Fedele Sannella. Giocheremo anche per lui e mi auguro che la giustizia faccia il suo corso e sono sicuro che ne uscir� benissimo.
Sono sicuro che ci� non influir� sulla squadra. Franco Sannella ci ha dato le dovute rassicurazioni, qualora ce ne fosse stato bisogno. Abbiamo parlato anche con dei tifosi e credo che quanto accaduto possa darci pi� forza e darci pi� unione.

Sul mercato sono in piena sintonia con Nember e vedremo il da farsi e cosa succeder� in quest´ultima settimana.

Duhamel � ancora un po´ indietro. Ha lo svantaggio della lingua, anche se in campo si parla la lingua del calcio. Si vede che � un attaccante di razza e molto attivo sotto porta. Mi auguro ci siano le condizioni giuste per inserirlo. Non so se ci saranno difficolt� fisiche, ma per caratteristiche pu� essere inserito benissimo in questo contesto.

Calabresi si � inserito e sta bene fisicamente, sembra che stia con noi da tanti mesi.

Mazzeo sta bene fisicamente, ma anche se non stesse bene lo farei giocare, perch� per me � imprescindibile perch� so cosa pu� darmi.

Ci manca il risultato, che � la cosa che pu� darci linfa e forza maggiore. Ho notato un entusiasmo diverso e sono contento che la tifoseria abbia apprezzato quanto ha fatto la squadra sabato. I tifosi ci hanno dato forza e sar� fondamentale il loro apporto.

Il campionato � duro ed equilibrato, ma se vedo come si � comportata la mia squadra contro il Pescara, posso dire che quando abbiamo steccato � stato pi� per demeriti nostri che per meriti degli avversari, mentre quasi sempre la mia squadra ha avuto un grande approccio. Risultati e classifica spesso non sono stati quelli che meritavamo. La squadra ha consapevolezza, capacit� morale e professionale maggiore rispetto a qualche settimana fa, e porteremo a casa quanto meritiamo. Le vicissitudini ci devono dare forza.

L´Entella non avr� Troiano e Luppi, ma ha comunque calciatori validi. Il “Comunale” � un sintetico ed agevola chi si allena l�. Dovremo essere bravi ad adeguarci da subito alle insidie del campo. Anche altre volte sul sintetico per� ci siamo ben adattati, perch� noi siamo una squadra tecnica.

Sicuramente la vicenda Sannella � stato uno scossone. Aver parlato con Franco Sannella ci ha permesso di concentrarci maggiormente. La squadra oggi e ieri ha lavorato benissimo. Non credo di dover essere di supporto perch� quanto detto dal Presidente non ci distoglie dalla nostra energia e concentrazione, ma ci dar� la forza di essere ancora pi� uniti. Non so dire se ci saranno ripercussione sul mercato da questa situazione. Vedremo cosa accadr�. Le cose che condivido con Nember preferisco non dirle.

Sapevo cosa potevano darmi e dove potevo avere delle difficolt� contro il Pescara, sia per i nuovi che per Nicastro e Mazzeo, ma se vedo come abbiamo tenuto il campo, vedo che nel secondo tempo siamo rimasti nella met� campo del Pescara senza concedergli nulla. Credo che anche a livello di tenuta atletica la squadra sia arrivata bene al 95´, avendo occasioni anche nella ripresa.

Sinceramente vivo dentro lo stadio e non so come l´abbia presa la citt�. Per quello che � successo sabato, sono tornato indietro per tempo per capacit� di stare insieme alla squadra ed apprezzamento nei loro confronti. I nuovi sono rimasti sorpresi ed hanno avuto la conferma che qui � stupendo giocare.

Abbiamo la consapevolezza del momento che stiamo vivendo. Probabilmente in questo momento abbiamo qualcosa in pi� che possa darci energie positive per affrontare una partita tanto importante.

Ho massimo fiducia nella squadra ed in tutte le componenti societarie. Siamo convinti che la strada sia quella giusta. Ho letto articoli dopo la partita e sentito qualcuno nelle trasmissioni e percepisco che la critica sia positiva perch� la squadra ha dimostrato potenzialit� importanti e dato subito una risposta importante sotto il profilo dell´identit�. Il mio ruolo e di poter metterci la faccia ma sono davvero orgoglioso di allenare questa squadra e vado avanti. Voglio che venga ripetuta la prestazione di sabato scorso.

Greco ha il calcio in testa ed abbia le caratteristiche per fare in pieno quel ruolo.

Per quanto riguarda il modulo dico che c´� un´identit� di gioco. 4-3-3 o 3-5-2 mi cambia poco, mi interessa creare occasioni e stare nella met� campo avversaria.

Mancano ancora tante partite fino alla fine. Mi tengo la prestazione di sabato per arrivare a non concedere nulla ad avversario”.

foto: Federico Antonellis

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui