Stroppa: “Soddisfatto della prestazione. Manca fortuna ed incisivit�”

0
33 views

Ecco le parole di Stroppa nella conferenza stampa:

“La ripartenza del Pescara l´abbiamo concessa noi. Dovevamo fare fallo ed andare all´intervallo sullo 0-0. Il Pescara nel secondo tempo si � rinchiuso e non ci ha pi� impensierito. Si � giocato in una met� campo sola, abbiamo colpito due pali e mi prendo quanto di buono ha fatto finora la squadra, che ha voglia e cattiveria. Manca forse un po´ di incisivit� e buona sorte. Sono soddisfatto del lavoro della squadra e degli innesti. Greco � uscito perch� non ce la faceva pi�. Contento anche della prestazione di Nicastro e Mazzeo. Doveva fare una scelta tra i due su chi tenere in campo, perch� non avevano minuti nelle gambe, Mazzeo mi dava pi� raccordo ed ho preferito tenere lui.

Non ho voluto stravolgere il 3-5-2 ed ho inserito Scaglia dato che il Pescara si chiudeva centralmente. Da l� poteva rifinire meglio di Zambelli, rientrando sul mancino.

Greco gioca benissimo in mediana ed ha i tempi. Sa quando attaccare e quando difendere, quando velocizzare e quando rallentare. Potrei anche spostarlo pi� avanti in futuro, ma per ora non � ancora al massimo della condizione.

Faccio fatica a trovare qualcuno che abbia giocato sotto tono. Bene per la qualit� e per tutto.

Ho scelto Mazzeo e Nicastro invece di Beretta perch� sanno intendersi bene. Una scelta ponderata e credo di aver avuto le risposte giuste.

Mazzeo sa giocare in mezzo come pochi, � e sar� un riferimento ma deve migliorare la condizione fisica. Il mio timore era arrivare con 4/5 giocatori che non avevano il ritmo della partita. Cos� � stato ma abbiamo continuato ad attaccare la porta. Con il 3-5-2 per me si trova molto bene. Quando Mazzeo viene incontro per giocare ci sar� un´altra punta che manterr� il suo posto. Non cambia la filosofia di gioco, perch� la capacit� di manovra � l´identit� di gioco � la stessa.

Il Pescara ha lavorato molto bene, ma ho guardato pi� la mia squadra che quella di Zeman.

Dal mercato mi aspetto ancora qualcosa. La squadra � completa ma vorrei migliorare la rosa nei doppi ruoli.

Io alleno per giocare in questa maniera e mettere i calciatori davanti alla porta. Manca vincere e fare punti, ma per il resto non posso fare nulla. Lavorare � l´unica strada che conosco. Se vedessi la squadra con la spina staccata, darei un´altra risposta. Ma la squadra � viva e credo che manchino solo i risultati, che sono fondamentali. Se ci fossero anche i risultati staremmo parlando di un campionato come l´anno scorso”.