TARANTO: slittano ancora gli stipendi

0
31 views

Con molta fatica, si torna finalmente a parlare di calcio giocato. Il match interno contro il Lumezzane � ormai alle porte ed il Taranto non scende in campo per una gara di campionato dal 16 dicembre, poco meno di un mese se vogliamo. Nascondersi dietro ad un dito � inutile ed in questi giorni l�attenzione, pi� che sull�avversario di turno o sul calcio mercato, � stata diretta verso la questione stipendi, tra bonifici e tempi che si sono rincorsi e che si stanno rincorrendo ancora adesso.

Sul piano della serenit� ad ogni modo, c�� ancora molto da lavorare. Stando infatti a quanto riportato nell�edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, la squadra sembrava ormai lontana da ogni preoccupazione di carattere economico, per quanto riguarda il blocco dei bonifici partiti alla fine dell�anno ormai passato, per poi trovarsi spiazzata alla vigilia dell�Epifania. Secondo le scadenze fissate inizialmente dalla dirigenza dell�AS Taranto Calcio, proprio nella data del 5 Gennaio dovevano essere completati i pagamenti della prima tranche e dell�ultima parte, ridotta, ma comunque con un congruo peso interno, con annesso anche lo staff tecnico. Il dato di cronaca in base a ci� che si apprende dal noto quotidiano nazionale, � che i bonifici non sono partiti e che non � stata fissata una nuova data di scadenza. Un rinvio inatteso che si spera non diventi destabilizzante.

Il tecnico Dionigi nel frattempo, si concentra intelligentemente sul campo, perch� c�� un campionato da vincere. Nella gara contro il Lumezzane, � possibile che si veda qualche mutamento di carattere tattico. L�opzione pi� congrua � quella di vedere Chiaretti alle spalle di una coppia offensiva composta da Guazzo e Girardi, con la squadra schierata in un 3-4-1-2 dai connotati ultra pesanti. Non � escluso ad ogni modo che il tecnico emiliano opti per un 3-5-2 con un centrocampo pi� folto, oppure che decida di avanzare sulla trequarti Sciaudone.

Intanto sul fronte mercato, il Taranto sta lavorando per un doppio scambio con l�Andria. L�operazione che condurr� Russo in biancoazzurro per poi far virare Minesso in rossoblu, dovrebbe essere chiusa a stretto giro. Allo stesso tempo, si sta lacovando per riportare in riva allo Ionio Paolucci e dirottare nell�organico del tecnico Di Meo Davide Giorgino.

Fonte: mondorossoblu