TERNANA: torna tutto nelle mani di Longarini?

0
36 views

Tutto nelle mani di Longarini. Secondo indiscrezioni raccolte dal portale sporterni.it, la famiglia Longarini sarebbe intenzionata a riprendere in mano la gestione sportiva della societ� rossoverde, dopo la parentesi rappresentata dal coinvolgimento di Angelo Deodati. Sembra tramontare, quindi, la possibilit� che prevede l´affidamento della gestione sportiva della Ternana ad altri soggetti; ipotesi che, nelle scorse settimane, lo stesso Longarini avrebbe preso in seria considerazione.
Qualora tali voci dovessero trovare conferma, si complicherebbe la candidatura di Toscano alla guida tecnica della prima squadra, considerato che l´ex tecnico del Cosenza sarebbe, al momento, la prima scelta di Vittorio Cozzella e dell´amministratore delegato Zadotti, entrambi espressione della gestione sportiva targata Deodati.
Il 30 giugno, a meno di un cambiamento nelle idee della famiglia Longarini, la gestione sportiva della Ternana Calcio torner� nelle mani del proprietario della Ternana: dal 1 luglio, quindi, potrebbero verificarsi avvicendamenti nell´attuale dirigenza rossoverde. Uno degli scogli maggiori, sul versante riguardante il nuovo allenatore, � rappresentato anche dal contratto che, al momento, Bruno Giordano vanta con la Ternana.
Zadotti starebbe lavorando per proporre una risoluzione consensuale del contratto; l´esistenza di un rapporto come quello tra Giordano e la Ternana Calcio, infatti, inibisce la possibilit� di porre a capo della prima squadra altri tecnici.
Le vie sono due e non ammettono alternative:
risoluzione consensuale o esonero. La seconda ipotesi non alletta la Ternana, non intenzionata a pagare l´ingaggio di Giordano anche per la prossima stagione. Allo stesso tempo, la strada rappresentata dalla risoluzione consensuale del contratto sembra pi� impervia di quanto si possa credere. E, all´orizzonte, rimane sempre l´incertezza legata al fatto che, qualora sulla logora sella di via Aleardi dovesse trovar posto una dirigenza diretta emanazione della famiglia Longarini, questa si troverebbe ad amministrare una stagione sportiva con un tecnico scelto da altri o, al massimo, con un tecnico la cui scelta pu� considerarsi “condivisa”.

Fonte: sporterni