Tramezzani: “Il gol pi� bello � di Agodirin”

0
21 views

Cari e affezionati lettori di TuttoLegaPro, rieccoci al nostro consueto appuntamento con la rubrica “L�analisi dell�Esperto”, dove sono ormai solito avanzare un�analisi tecnica dell�ultima giornata di campionato di Lega Pro e sbilanciarmi su quello che � stato il miglior allenatore, il gol pi� bello ed il giovane pi� interessante di 1^ Divisione, oltre ad esprimere un giudizio su quello che considero il big match del weekend prossimo.

MIGLIOR ALLENATORE: Massimo Rastelli (Portogruaro). Credo che la vittoria di Crema debba considerarsi un vero e proprio capolavoro. Il caro Massimo � riuscito a sopperire alla mancanza di giocatori importanti, pur mettendo in piedi una squadra che ha incredibilmente annichilito una compagine non certo banale come quella del Pergocrema. Tatticamente parlando, ha giocato con un 5-3-2, promuovendo dunque una difesa solida e robusta con Pondaco e Lunati bravi sia in fase di costruzione del gioco sia nel pressing sui portatori di palla. Straordinaria la prova di De Sena oltre che, ovviamente, di Corazza, autore di una tripletta.

GOL PIU� BELLO: Kolawole Oyelola Agodirin (Foggia). A parte la circostanza piuttosto insolita con cui si � materializzato il gol, con i pugliesi addirittura in nove, mi � piaciuto molto il gesto tecnico di questo attaccante nigeriano il quale, dopo un rapido scambio a centrocampo, si � trovato quasi a tu per tu col portiere avversario, freddandolo con una pregevole finta e infilandolo con un tiro angolato.

MIGLIOR GIOVANE: Angelo Bencivenga (Pro Vercelli). Braghin e Romairone mi avevano gi� parlato molto bene di questo ragazzo classe �91, solito a giocare a destra in una difesa a quattro. Nonostante il tecnico chieda alla linea difensiva di difendere, lui riesce anche a fare la doppia fase. E domenica ha persino segnato.

BIG MATCH: Portrogruaro-Siracusa. Scontro di vertice: � senza dubbio alcuno la partita pi� interessante in assoluto, perch� avremo modo di constatare quanto effettivamente il passo falso del Siracusa di domenica scorsa abbia lasciato strascichi oppure se bisogna annoverare lo 0-0 come semplice episodio, forse frutto degli intensi carichi di lavoro non pienamente smaltiti o pi� probabilmente delle voci che si rincorrono legate al calciomercato. Certo � che il Siracusa � una squadra molto importante ed esperta: gioca con un 4-2-3-1 con pochi punti deboli, avendo giocatori esperti ed importanti nei ruoli pi� delicati. Se la vedr� con la squadra del momento, il Portogruaro che, smaltita la delusione della retrocessione, ha confermato solo due giocatori puntando molto sulla freschezza e sulle motivazioni di un gruppo prevalentemente giovane, tutto da valorizzare. Credo che il lavoro di Rastelli sommato agli sforzi e ai rischi encomiabili promossi dalla societ� abbiano gettati le basi di questo piccolo miracolo, costruendo un organico che indubbiamente sta andando oltre le pi� rosee aspettative.

Fonte: tuttolegapro