Venezia, Marsura e il gol mancato. �L�ho colpita troppo bene, serviva il tiro sporco�

0
58 views

Poteva essere il ritorno con l�apoteosi, invece l�urlo, a lui come a tutti i tifosi del Venezia, � rimasto strozzato in gola. Davide Marsura ha avuto tra i piedi il pallone del pareggio al 47� della ripresa, un gol che avrebbe premiato il secondo tempo del Venezia. Se con Spezia e Padova, l�attacco aveva faticato a creare occasioni, queste non sono mancate venerd� scorso, tanto che lo stesso Marsura al 43� si era creato un�altra opportunit� per firmare il pareggio. �Quando ho visto il cross di Di Mariano, ho avuto come unico obiettivo quello di centrare la porta� racconta Marsura �perch� avevo troppa gente attorno. Ho sperato anche in una deviazione, invece ho preso il pallone troppo bene ed � terminato tra le braccia di Puggioni. Vuol dire che dovr� lavorare di pi� per non fallire occasioni del genere�.

Un Venezia dai due volti, in mezzo intervallo, quando per� il Benevento aveva gi� trovato la doppietta di Bandinelli. �Stiamo migliorando, con il Benevento non abbiamo disputato una brutta partita. � vero che all�inizio siamo stati un troppo timorosi, subendo il palleggio dei nostri avversari. Due episodi hanno determinato i due gol del Benevento. Dopo la rete di Geijo, non dovevamo andare ancora sotto, ma l�ultima mezzora ha giocato solo il Venezia, costruendo molte occasioni�.

Marsura sta trovando settimana dopo settimana la miglior condizione, dopo una preparazione complicata. �Mi sono infortunato dopo la prima amichevole con il Pin�. Ho perso quasi tutta la preparazione, dovevo rimettermi in linea con i compagni. Adesso sto bene, sono tre settimane che lavoro senza problemi�. L�esterno di Valdobbiadene non ha dubbi sul futuro del Venezia. �Siamo una grande squadra, abbiamo un ottimo allenatore che sta cercando di inculcarci le sue idee e ci sta facendo giocare meglio dell�anno scorso. � solo questione di tempo, verremo fuori, il Venezia far� un altro grande campionato�.

Intanto Litteri sta meglio, gli accertamenti supplementari hanno confermato quanto emerso
nelle settimane precedenti, adesso bisogna vedere se il centravanti riuscir� a essere disponibile per Lecce, dove non ci saranno Schiavone, St Clair e Fabiano, problemi anche per Pinato, alle prese con la distorsione alla caviglia rimediata nel finale del primo tempo contro il Benevento.

fonte: nuovavenezia.gelocal.it