Venezia, Tacopina: �Una squadra giovane che pu� puntare alla A�

0
45 views

Dagli Stati Uniti a Bedollo: Joe Tacopina atterra, si riposa un giorno e dopo una manciata di ore sale sull�altopiano di Pin�, in tempo per assistere all�allenamento mattutina del Venezia. Non ha perso tempo il presidente, che ha seguito l�allenamento al fianco del direttore sportivo Valentino Angeloni, e poi si � intrattenuto con Stefano Vecchi e i giocatori. Come un buon pap� che ha rivisto la sua famiglia. �Vedo che c�� sempre lo stesso entusiasmo� racconta Tacopina, �e le strutture sono di primissimo livello. Si pu� lavorare benissimo, ho rilevato con piacere che Vecchi ha coinvolto anche Poggi e Collauto�.

Il giorno della presentazione di Vecchi, il Venezia aveva preso solo St Clair, adesso la rosa � ampia. �Credo che aver riconfermato tanti giocatori della passata stagione sar� un punto a nostro favore. Angeloni ha fatto un gran lavoro, sono arrivati tanti giovani, che per� hanno qualit� e esperienza, anche a livello internazionale. Lo scorso anno il Venezia aveva un�et� media di 28,6 anni, adesso � scesa a 26,5. E poi c�� Vecchi, che � bravissimo a lavorare con i giovani�. E snocciola, a uno a uno, i nomi di tutti e sette i nuovi innesti. Per� � partito Stulac per il Parma… �Leo merita la Serie A, ed � stato un business per il Venezia. Il prossimo anno lo avremmo perso a parametro zero, quanto incassato, � stato reinvestito. Lezzerini? Un buon prospetto, ma lasciamo lavorare Vecchi in ritiro, alla fine vedremo se sar� necessario qualche inserimento�.

Ancora tanti giocatori sotto contratto. �Come lo scorso anno, stessa situazione. In Lega Pro sono stati fatti contratti triennali a giocatori per questa categoria, adesso facciamo contratti lunghi solo a giovani, e questo � il segnale dato con St Clair, Di Mariano o Schiavone, vogliamo allargare la base �green� della squadra anche in prospettiva�.

Il ritorno di Tacopina consentir� anche di fare il primo passo per quanto riguarda il nuovo impianto. �S�, in settimana depositeremo a Ca� Farsetti il progetto di massima e il business plan del nuovo stadio�. Obiettivi
sempre ambiziosi. �Sicuro, ma senza assilli. Dovevamo arrivare in Serie B in due anni e ci siamo riusciti. Ci stiamo consolidando come societ�, l�obiettivo rimane sempre la Serie A, prima o poi il Venezia ci arriver�.

fonte: la Nuova di Venezia