Venezia, Vrioni: �Felice di lavorare con Zenga�

0
72 views

Un compleanno da ricordare per Giacomo Vrioni: ieri, l�attaccante del Venezia ha festeggiato vent�anni al Taliercio. La sera prima aveva esordito in Israele con la maglia dell�Albania nella gara persa (0-2) di Nations League. Il centravanti nato a San Severino Marche, in possesso del doppio passaporto, � stato mandato in campo da Panucci a 17� dalla fine. Vrioni ha anche un�altra peculiarit�: tre anni fa, quando era nella Primavera della Sampdoria, ha visto da vicino come lavora Walter Zenga. �Mi ha riconosciuto subito� racconta Vrioni, �ero tanto giovane, ma ricordo benissimo i suoi mesi alla guida della Sampdoria. Mi chiam� a settembre per un paio di amichevoli contro Entella e Savona, andai bene credo, visto che per qualche allenamento con la prima squadra mi richiam�. Vrioni conosce bene, quindi, le qualit� tecniche e umane di Zenga. �Ha una grande personalit�, carisma, � stato un grande protagonista del calcio italiano da giocatore, e quel carattere che aveva allora, lo ha conservato da allenatore�. Ma le sensazioni da raccontare sono quelle con la sua nazionale. �Mi ero gi� emozionato quando ho indossato a Cagliari la maglia dell�under 21 contro l�Italia� dice il centravanti del Venezia, �quella convocazione sapevo sarebbe arrivata, la chiamata di Panucci mi ha invece sorpreso, in fin dei conti avevo disputato una sola partita con l�under 21. Sono andato in panchina nell�amichevole con la Giordania ed ero gi� felice di far parte della trasferta in Israele, invece nel finale Panucci mi ha mandato in campo�. Non gli � riuscito il colpaccio come a Cagliari, a Vrioni, alla fine l�Albania ha perso (0-2) con Israele. Un esordio per la gioia anche di pap� Arben e mamma Rita, arrivati in Italia nel 1996, ha un fratello pi� piccolo, Alessio, di 14 anni. L�esordio con la nazionale maggiore dell�Albania chiude le porte a Vrioni di quella azzurra, dopo che Baronio lo aveva convocato con l�under 18 e l�under 19 dell�Italia. �Avevo gi� deciso di giocare per l�Albania ancor prima che arrivasse la convocazione di Panucci� conferma Giacomo Vrioni che non ha vissuto i travagli della passata settimana, il ritorno in Italia di Tacopina con il successivo esonero di Vecchi e l�arrivo di Walter Zenga. �Purtroppo questo � il calcio, mi sono trovato bene in questi mesi con Vecchi, quando
non arrivano i risultati, l�allenatore � il primo che viene preso di mira�.

fonte: nuovavenezia.gelocal.it