VIAREGGIO: Cuoghi, “Non vengo qui ad inventare, ma a conquistare la salvezza”

0
15 views

Giovanni Dolci lo ha definito �condottiero�, facendo intendere che � un allenatore di carisma. Serviva uno come lui al Viareggio, per questo Stefano Cuoghi, adesso, ne � l´allenatore. Presentato in tarda mattinata, l´ex tecnico del Pisa non vuole illudere nessuno. Non � un mago, non � uno che fa miracoli, ma il suo mestiere lo sa fare. L´obiettivo, quello della salvezza, va raggiunto con il lavoro. La ricetta � quella di sempre e non c´� bisogno di aggiungerci chiss� quale ingrediente: �Dovremo cercare la soluzione ai problemi dentro di noi � esordisce Cuoghi � cercando subito di non fare troppa confusione, con concetti semplici ed idee chiare. Non arrivo per imporre un modulo preciso, prover� ad adeguarmi alle caratteristiche dei giocatori, specie quelli pi� bravi. Il tempo � poco e dobbiamo cominciare subito a fare punti. Sono stato abituato a giocare con la difesa a tre in passato, ma quando c´� stata necessit� sono passato anche a quattro. Ho letto da qualche parte che il Foligno spera di salvarsi senza i playout: se sperano loro, allora, possiamo farlo anche noi…�.

Cuoghi ancora non ha visto la squadra. Lo far� oggi, quando diriger� il primo allenamento, in preparazione alla delicata sfida di sabato a Monza. Una novit� per tutti, insomma. Per i giocatori, ma anche per lui: �Non ho avuto modo di conoscerli di persona, alcuni li ho visti giocare in tv o di persona. Ma partiranno tutti alla pari. So bene che questa � una piazza abituata a lavorare con i giovani. Vorr� dire che mi adatter� senza problemi�.

STAFF – E´ stato poi il ds Giovanni Dolci a prendere la parola, rendendo noto che l´ex tecnico Francesco Bertolucci resta nell´organigramma, ma non per fare il secondo. Lo staff sar� composto da Marco Coralli, Giampaolo Pinna e Sergio Giovani, preparatore atletico e uomo di fiducia di Cuoghi.

fonte: tuttolegapro