Zdenek Zeman (Calcio Foggia 1920): “Cerchiamo sempre il meglio non sempre ci riusciamo”

0
237 views

“So che i tifosi non sono contenti, ce l’hanno ricordato anche questa mattina. Li capisco, è normale che si lamentino, ma non è che noi, invece, siamo soddisfatti del momento che attraversiamo. Noi cerchiamo di fare sempre il meglio ma non sempre riusciamo ad ottenerlo a livello di squadra, poi magari, nei singoli, qualcuno riesce a dare qualcosa in più e qualcun’altro qualcosa in meno ma fa parte del calcio in generale”.

Difficile, impossibile analizzare il futuro quando il recente passato incombe in maniera negativa. Un punto nelle ultime quattro gare sono un peso notevole sul cammino del Foggia. Zeman, alla vigilia della gara contro l’Andria ne è consapevole ed è per questo che prova a smontare il pessimismo dando una spiegazione, anzi più di una, al momento-no: “Abbiamo avuto difficoltà a mettere 11 giocatori in campo, ci sono 6 nuovi nella rosa, e metterne dentro subito 5 non è facile. Abbiamo difficoltà a trovare le misure giuste. Ovvio che tatticamente la squadra, prima era più avanti, ha fatto bene, ma io credo che i nuovi siano superiori, certo devono capire come giocare e questo è impossibile se si scende dall’aereo e si va subito in campo, quando scambi ancora il giorno con la notte, o quando hai fatto solo due allenamenti con la squadra. Lo vedete tutti: abbiamo grossi problemi dietro, ma lì ci mancano Sciacca e Di Pasquale che erano titolari e ci mancheranno ancora, siamo penalizzati, il centrocampo dovrebbe aiutare di più ma non sempre ci riesce”.

Poi il tecnico boemo smonta anche le accuse di poca cattiveria: “Per me il calcio non è cattiveria, al calcio bisogna giocare non bisogna picchiare gli avversari, magari in altri sport è cosi, ma nel calcio devi essere più bravo dell’avversario non più cattivo l’ho detto anche ai tifosi questa mattina: non è questo il motivo per cui perdiamo. Piuttosto ci mancano due rigori nelle ultime due gare, a Castellammare c’era una espulsione netta di un loro giocatore e queste cose decidono la gara, speriamo, in futuro, di esser più fortunati, ma io non voglio sentire che dobbiamo essere più cattivi”.

fonte: calciofoggia1920.net