Zeman, le ragioni per dire si al Foggia

0
19 views

Zeman pi� si che no. Il silenzio sulla trattativa per il rinnovo del rapporto tra l�U.S. Foggia e il tecnico boemo regna sovrano, ma nonostante ci�, la sensazione che si avverte dalle parti dello Zaccheria sembra essere positiva. Le parti potrebbero trovare un�intesa nelle prossime ore, un si che permetterebbe di tirare il classico sospiro di sollievo a buona parte della tifoseria rossonera.

PERCHE� SI – Il tecnico boemo, nel corso della sua presentazione ufficiale dello scorso luglio, aveva prospettato l�apertura di un ciclo in Capitanata �per ritornare dove l� dove tutto si era interrotto�, vale a dire a quel 1 maggio 1994 con il Foggia in serie A ad un passo dalla Coppa Uefa (oggi Europa League). Il tutto viene favorito dall�amore che la piazza rossonera nutre nei confronti del tecnico, tanto da perdonargli, come lui stesso ha sottolineato, anche qualche sconfitta di troppo. L�accordo, inoltre, potrebbe essere favorito dagli uffici dell�equilibrato direttore sportivo Peppino Pavone, gi� dues ex machina della prima Zemanlandia.

PERCHE� NO – Lasciare un progetto dove tutte le componenti remano a tuo favore � scelta plausibile solo in caso di offerte irrinunciabili da parte di club di categoria superiore. In queste ultime ore si sono susseguite le voci circa gli interessamenti di Genoa (ma andr� Malesani), Siena (� pronto Pasquale Marino), Varese e Bari (voci che vorrebbero in biancorosso anche il ds Pavone). Ulteriore scoglio da superare potrebbe essere la volont� di costruire un progetto tecnico fondato prevalentemente si calciatori di propriet� (o compartecipazione), tale da non disperdere il lavoro svolto sul campo come potrebbe accadere per la stagione appena conclusa.

MERCATO – E gi�, perch� i gioielli del Foggia sembrano brillare sul (qualitativamente) povero calciomercato italiano, tanto da far gola a mezza serie B. Ieri Andrea Cattoli, procuratore di Kone, ha dichiarato senza mezzi termini: �Sicuramente il prossimo anno sar� ceduto in prestito nella serie cadetta dall�Atalanta, poich� il giocatore � prontissimo per il salto di qualit�. Ancora non ci sono trattative in corso, ma Livorno rappresenterebbe una meta molto gradita�. Su di lui anche Sassuolo e Reggina. La coppia gol Sau-Insigne, invece, sembra essere finita nel mirino del Pescara. Secondo fonti locali il presidente De Cecco potrebbe sacrificare Varratti per avere in cambio dal Napoli il prestito di Insigne. Infine il vicepresidente del Palermo Miccich�, commenta cos� le prestazioni del suo Laribi: �Ha disputato una grande stagione. Non mi meraviglierei affatto di ricevere numerose richiesta dalla serie B�.

ALLENAMENTO – Dopo la ripresa, andata in scena marted� pomeriggio allo Zaccheria (senza Zeman), ieri, sul verde dell�impianto di viale Ofanto, il tecnico boemo ha diretto una seduta prettamente atletica. A farla da padrone sono stati balzi e test su forza e velocit�. Questa mattina alle 10 sessione unica presso lo Zaccheria; nel pomeriggio amichevole con formazioni miste tra calciatori � dirigenti � tecnici e sponsor con cena di fine stagione in serata in un ristorante del centro cittadino.

Fonte: Domenico Carella – Il Mattino di Foggia
Foto: Antonello Forcelli