Zeman: “Mancano ancora dei movimenti offensivi. Sia noi che Juve Stabia vorremo vincere”

0
822 views

Le parole di Zdenek Zeman prima di Foggia-Juve Stabia:

“Abbiamo fatto pochi gol sia perché gli avversari si sono chiusi bene con noi, che per il fatto che noi non abbiamo capito bene quando fare i movimenti giusti. Speriamo di imparare presto.

Contro la Juve Stabia mi aspetto una partita tra due squadre che vogliono vincere e per vincere si deve pedalare tanto. Ho visto la partita finita 2-2 dell’anno scorso e fu una partita giocata da tutte le parti e con la Juve Stabia che meritava forse di più. Le squadre sono però cambiate completamente e sarà importante l’approccio.

Garattoni si è inserito bene e speriamo di non dover rimpiangere Martino.

Dobbiamo provare e riprovare per trovarci meglio in campo e capirsi meglio. Forse ci aiutiamo poco nel parlare e non riusciamo a dire “uomo”, “solo” e cose di questo tipo. Ultimamente stiamo migliorando in questo, in questa settimana ne abbiamo parlato e dovremo migliorare la comunicazione, speriamo che ci riesce.

Non ho ricordi particolari di sfide con Novellino. Col Pescara mi pare vincemmo 2-0, ma niente di eccezionale. Sicuramente è lui un allenatore esperto che ha fatto quasi dappertutto molto bene, con squadre impostate che sanno quel che fanno.

I 6 punti fatti dalla Juve Stabia non sono pochi, dato che noi ne abbiamo fatti 5. Sarà una sfida tra due squadre che vorranno proporsi, vedremo chi lo farà meglio.

Le squadre nuove hanno sbalzi ed anche noi ne stiamo avendo. Dobbiamo capire cosa fare per fare bene. Abbiamo fatto una brutta partita a Latina, mentre le altre volte non abbiamo sfruttato le nostre occasioni e siamo stati puniti.

Abbiamo provato diverse soluzioni dal punto di vista offensivo. Vorrei che gli attaccanti fossero più attivi in fase offensiva. So che Curcio ha altre caratteristiche, ma si può sopperire se gli altri due tagliano dentro per cercare di fare gol, invece di cercare l’assist per gli altri e se l’attaccante non va dentro, è difficile fare gol.

Non temo niente della Juve Stabia, temo solo la mia squadra. Spero che faremo un buon calcio, propositivo, aggressivo e credo che in testa ce lo abbiamo, nei piedi non so.

Questo tridente è simile a quello della Roma, con Curcio che vuole fare il Totti ma forse non ha la stessa qualità. Ferrante può fare il Destro od Osvaldo mentre il terzo deve fare il Lamela, ma sicuramente si deve attaccare meglio la porta”.