Akragas-Andria 1-1

0
23 views

Eppur si muove ci verrebbe da dire. La Fidelis strappa un punto importante in quel di Agrigento al 92´ con una conclusione potente di Cianci che batte pane e pareggia la rete akragantina di Zanini. Il pareggio serve a far tacere, almeno momentaneamente, i mugugni per i risultati poco positivi dell´ultimo periodo.

Il 3-5-2 scelto da Favarin riesce a dare la scossa alla Fidelis, ma bisogna ancora migliorare. Torna Poluzzi tra i pali, protetto da Allegrini, Aya e Rada, mentre � Minicucci la novit� di giornata.

Nella pima frazione accade poco o nulla. L�Akragas lascia il possesso alla Fidelis (alla fine dei primi 45 minuti sar� del 59%), ma nonostante ci� le azioni pericolose dei federiciani sono praticamente nulle. C�� da dire che il 3-5-2 scelto da Favarin ha dato certezze alla squadra, ma � evidente che manchi il mordente. Infatti in pi� di un�occasione Fall and company hanno provato a creare qualche pericolo dalle parti di Pane, ma oltre a cross sporadici, di fatto, si � prodotto poco o nulla. La Fidelis comunque non si esime dal provarci, ma l�Akragas � attentissima in difesa, bloccando sul nascere qualsiasi tentativo degli ospiti. Nessuna delle due squadre, a dirla tutta, da l�impressione di poter segnare, ma in questo periodo alla Fidelis non ne va bene una e, nell�unica occasione da goal costruita dai padroni di casa, questi passano in vantaggio. Ripartenza ottima dei siculi e Zanini con una conclusione potente e precisa castiga Poluzzi e porta in vantaggio i suoi. La reazione andriese non c�� e si va al riposo col vantaggio dell�Akragas.

Il goal subito sembra svegliare la Fidelis nella seconda frazione. Infatti, stando almeno ai numeri delle conclusioni a rete, qualcosa di meglio rispetto al primo tempo la Fidelis l�ha fatto. Al 59� primo squillo con una conclusione di Piccinni alta sulla traversa. Il copione � sempre lo stesso: i siculi lasciano il possesso palla agli andriesi per colpire in contropiede. La Fidelis fatica costruire azioni, ma quando ci riesce � davvero pericolosa, come al 63�. Palla in profondit� per Cianci che a tu per tu con Pane, spara letteralmente addosso al portiere akragantino. Di certo questa di Cianci � l�occasione pi� pericolosa della gara. La risposta dei siciliani � affidata ai piedi di Salvemini che al 70� chiama Poluzzi al grande intervento per sventare la minaccia. Favarin chiama in causa Volpicelli e l�esterno offensivo produce almeno 3 conclusioni pericolose verso la porta di Pane, ma senza centrare la porta. C�� da dire che l�esterno ha creato comunque problemi alla difesa di casa. Col passare dei minuti il fiato degli andriesi viene meno e le occasioni diminuiscono e l�Akragas avrebbe nel finale l�occasione di raddoppiare, ma spreca tutto. Proprio quando tutti pensavano alla 2^ sconfitta di fila � arrivato il guizzo di Cianci che al 92�, con una conclusione dalla distanza, batte Pane e fa esplodere di gioia i tifosi e la panchina della Fidelis.

Finisce dunque 1-1: un buon pareggio dal quale per� bisogna cominciare a ricostruire.

AKRAGAS – FIDELIS ANDRIA 1-1:

AKRAGAS (4-3-2-1): 22 Pane; 19 Sepe, 3 Russo, 5 Pezzella (60´ – 4 Salandira), 18 Marino; 6 Carillo, 20 Coppola (79´ – 8 Carrotta) 2 Zanini; 17 Longo, 7 Salvemini (74´ – 29 Cochis); 9 Gomez. (1 Addario, 13 Assisi, 30 Privitera, 14 Riggio, 15 Palmiero, 28 Garcia, 10 Cocuzza, 24 Leveque). All. Di Napoli.

FIDELIS ANDRIA (3-5-2): 1 Poluzzi; 4 Aya, 5 Allegrini (85´ – 30 Klaric), 6 Rada; 2 Tartaglia, 8 Piccinni, 11 Matera, 16 Minicucci (69´ – 7 Volpicelli), 24 Tito; 9 Fall (72´ – 3 Valotti), Cianci. (12 Pop, 22 Cilli, 13 Colella, 17 Starita, 18 Ovalle, 20 Berardino, 29 Annoni, 30 Klaric). All. Favarin.

Stadio: Esseneto.

Arbitro: Annaloro Riccardo della sezione di Collegno.

Assistenti: Trinchieri Marco di Milano e Catamo Antonio di Saronno.

Indisponibili: Scrugli (AK), Mancino (FA), Onescu (FA).

Marcatori: 33´ Zanini (AK), 92´ Cianci (FI)

Ammoniti: 36´ Pezzella (AK); 43´ Carillo (AK), 68´ Sepe (AK), 84´ Matera, 88´ Cochis (AK)

Espulsi: /

Angoli: Akragas 1; Fidelis 4.

fonte: tuttofidelis.it