Amarcord allo Zac: Gregucci incontra il suo ex difensore Grassadonia

0
126 views

Amarcord in vista mercoled� a Foggia. Gianluca Grassadonia e Angelo Adamo Gregucci si ritroveranno da avversari, dopo aver condiviso una stagione nello stesso spogliatoio ormai quindici anni fa, a Venezia, annata 2003/04. L�attuale trainer granata allenava i lagunari, mentre l�odierno collega spendeva gli ultimi anni di carriera da difensore in B (17 presenze complessive in arancioneroverde con Greg in panchina). In precedenza, si erano sfidati da calciatori nel 1996 � peraltro all�Arechi � quando Grassadonia difendeva i colori della Salernitana e Gregucci quelli della Reggiana. Fin� 1-0 per i campani.

GREGUCCI A FOGGIA. Allo Zaccheria solo amarezze per Gregucci, chiamato mercoled� a sfatare un vero e proprio tab� personale che lo vede sempre sconfitto � da calciatore o da allenatore � ogni qual volta si reca nell�impianto foggiano. Nell�unica apparizione sulla panchina dello stadio dei rossoneri, mister Gregucci ha rimediato una cocente delusione che risale ai playoff di Lega Pro, stagione 2015/16, quando il Foggia all�epoca guidato da De Zerbi batt� la sua Alessandria 2-0, estromettendola dal sogno promozione. Non gli era andata meglio in precedenza da calciatore: quattro apparizioni sul prato dello Zaccheria e altrettante sconfitte. La prima nel torneo di massima serie 1991/92 (2-1) quando indossava la casacca della Lazio. Nel torneo 1993/94, sempre in A, perse 1-0 difendendo i colori del Torino, mentre l�anno dopo and� kappa� con lo stesso punteggio da calciatore della Reggiana. Con la maglia emiliana fece visita al Foggia pure nel 1995/96 in cadetteria, perdendo in quel caso addirittura 3-0. Era il 26 novembre 1995.

GRASSADONIA E LA SALERNITANA. Un solo precedente con il tecnico salernitano padrone di casa contro l�ippocampo, piuttosto recente. Si tratta della sfida risalente allo scorso campionato, in cui i granata non andarono oltre l�1-1 sul campo della Pro Vercelli guidata da Grassadonia alla quinta giornata. Considerando anche le sfide all�Arechi, l�ex difensore non ha mai battuto i granata da mister, perdendo tre volte col Messina e pareggiando una volta con la Pro Vercelli. Diverso il discorso se si va ancora pi� indietro nel tempo. Nella sua carriera da calciatore, Grassadonia � sceso in campo quattro volte da padrone di casa contro il cavalluccio marino, ottenendo due pareggi (con il Cagliari in B nel 2000/01 e nel 2001/02) e altrettante vittorie: nello specifico, 3-1 in cadetteria con il Cosenza nel 1996/97 e medesimo risultato col Cagliari in Serie A nel 98/99 in una partita che lo mise sotto accusa, a causa di un�esultanza ritenuta troppo accesa e irriguardosa dai sostenitori della Salernitana. Di fatto, quella sconfitta complic� i piani salvezza del team all�epoca guidato da Franco Oddo.

Fonte: salernitananews.it