Ancora un venerdì di ansia per i tifosi rossoneri

0
38 views

Domani alle ore 12,00 scadono i termini entro i quali inoltrare formale richiesta per l´attribuzione dell´esercizio provvisorio del Foggia Calcio fino alla fine della stagione. Sarà un termine perentorio? Considerando i precedenti, tecnicamente è possibile un nuovo rinvio. Il Collegio Giudicante anche domani (sarebbe la terza volta), potrebbe concedere una proroga (di altri sette giorni), soprattutto se qualcuno dovesse versare la somma necessaria per garantire la disputa della gara successiva del Foggia. Venerdì scorso è intervenuto l´avv.Pedarra (con 50.000 euro), domani non sappiamo se ci sarà un altro “benefattore”. La gestione “a breve”, in ogni caso, appare sufficientemente coperta dal punto di vista finanziario. L´imprenditore Angelo Villani, intanto, sfoglia la margherita, indeciso se andare avanti(nel tentativo di mettere su un gruppo consistente) o gettare definitivamente la spugna. Continua il lavoro frenetico di Marco D´Adduzio (nella foto), il quale continua a tessere la tela, a cucire e ricucire gli strappi tra i vari imprenditori contattati. Se ci fosse stato un grande imprenditore capace ed interessato da solo a rilanciare il Foggia (e se c´è nessuno lo sa, almeno per il momento) a questo punto sarebbero finiti i patemi del popolo rossonero. Il grosso problema di chi sta cercando di costituire un “cordata” affidabile, sta nel dover far “convivere” soggetti eterogenei e che non si erano mai conosciuti. Non è facile mettersi in società (nel giro di poco tempo) con degli sconosciuti e trovare subito unità di intenti. Si ha, comunque, la sensazione (si tratta di indiscrezioni e niente di più) che qualche grosso movimento si stia mettendo in azione (ma avrebbe bisogno di qualche giorno), quel “qualcosa” di consistente che tutti si auspicano. Intanto, in attesa di conoscere le notizie che domani perverranno dal tribunale, possiamo dare uno sgardo a chi è compagno di sventura. Così come ho più volte ripetuto nelle recenti puntate di “Assist”, ci sono serie possibilità di conservare il titolo sportivo e la categoria di appartenenza senza doversi “svenare” eccessivamente. Anche a Monza stanno imboccando questa strada. Alla nuova società brianzola, già costituita, pare sia stato assicurato il salvataggio del titolo sportivo, pagando i debiti sportivi della società fallita. I debiti con la federazione, nel caso del Foggia, non ci risultano particolarmente pesanti. La situazione, quindi, non è drammatica, anzi. Purtroppo, però, il tempo passa veloce e bisogna trovare in fretta delle soluzioni. Buon lavoro a chi si sta impegnando per salvare il Foggia (sperando che siano molti di più di quelli che si conoscono) ed un “vergogna” a chi resta come al solito a guardare e magari anche a….criticare!