Ascoli, la presentazione di Frattesi e Valentini

0
45 views

Sono stati presentati oggi pomeriggio nella sala conferenze della sede sociale di Corso Vittorio il centrocampista Davide Frattesi e il difensore Nahuel Valentini.
Queste le prime dichiarazioni dei due volti nuovi dell´Ascoli Calcio arrivati qualche giorno fa alla corte di Mister Vivarini.

Davide Frattesi: “La scelta di Ascoli � stata determinata dal Mister, che mi ha telefonato personalmente, ho capito grazie a lui l´importanza del progetto bianconero e le aspettative che si riponevano su di me. C´erano anche altre squadre interessate a me, ma l´allenatore e la piazza sono stati determinanti per la mia decisione; mi sarei spostato da Sassuolo solo per una piazza come Ascoli. E´ stata una trattativa nata subito dopo l´Europeo con l´Under 19, un´esperienza quest´ultima molto buona dal punto di vista personale, � chiaro che la sconfitta in finale brucia ancora, ma confrontarsi con calciatori di campionati esteri e , militano nelle maggiori categorie di Germania e Francia, non ha prezzo. Dal confronto ti rendi conto di quanto ti manca o quanto sei vicino per arrivare ad un certo livello. A chi mi ispiro? Ci sono tanti campioni e fare il nome di uno gi� affermato sarebbe troppo facile. Dico solo che mi piace Pellegrini della Roma, ricopre il mio stesso ruolo, � romano come me e mi piacerebbe ripetere il suo percorso. Sar� un anno molto importante per me, forse il primo dato che lo scorso anno ho collezionato una sola presenza, sono qui per mettermi in gioco, per capire quanto valgo e dove potr� arrivare. Il mio ruolo � la mezzala, i miei punti di forza l´inserimento, il saper fare gol e il tiro da lontano. Potrei migliorare in tutto, � chiaro, soprattutto il sinistro e i tempi di inserimento. Sono qui per migliorare tanto che ho chiesto di restare a lavorare sul campo dopo ogni allenamento. A Foggia ho visto un buon Ascoli, in squadra abbiamo giocatori forti, ci vorr� solo un po´ di tempo per conoscerci meglio, il Mister ha un´idea precisa di gioco, su pressing alto e approccio alla gara � molto attento”.

Nahuel Valentini: “Sono molto felice d´essere tornato in Italia, sono innamorato dell´Italia e del calcio italiano, mi sento molto vicino a questa terra anche perch� ho sposato una ragazza italiana. La trattativa � stata rapida, � nata all´improvviso e, quando il mio procuratore mi ha proposto l´Ascoli, ho accettato subito. Ringrazio la Societ� che ha creduto in me e spero di ripagare la fiducia sul campo. Da questa stagione mi aspetto buone cose, sto cercando continuit� dopo la stagione in Spagna. In difesa la mia posizione naturale � il centro destra, ma non avrei problemi a giocare in altre posizioni a seconda delle esigenze del Mister, sono stato impiegato sia in una difesa a tre che a quattro. Il gruppo mi ha accolto benissimo, conoscevo Ardemagni, col quale avevo condiviso l´esperienza allo Spezia, e, per averci giocato contro, Brosco e Kupisz. Ho trovato un allenatore molto entusiasta, sempre positivo e che ci trasmette un´idea ben precisa di gioco. In difesa ci sono tanti ragazzi che conoscono bene la B, la concorrenza fa sempre bene, ci sar� da lottare per avere un posto nell´undici titolare. Dobbiamo continuare a lavorare, soprattutto in difesa, per trovare i movimenti giusti. Dove possiamo arrivare? Dove vogliamo noi, ma dobbiamo essere cauti, la B non � facile e in un´annata accadono tante cose, ma non dovremo mai perdere l´entusiasmo che c´� ora nel gruppo. Dobbiamo mantenere i piedi per terra, in squadra c´� fiducia, ma il primo obiettivo � la salvezza, solo dopo averla raggiunta potremo pensare a qualcosa di pi�. Ora il primo ostacolo � il Cosenza, dovremo fare di tutto per batterlo. La tifoseria? E´ calda e mi far� sentire pi� a casa, quando giocavo nel Rosario Central c´erano 45.000 spettatori in media. Sabato ci sar� la festa con i tifosi in piazza, sar� una gioia per noi e per loro. In questi giorni ho visitato il centro e Piazza del Popolo � davvero bella, complimenti!”.

fonte: ascolipicchio.com