Benevento, il ds Pasquale Foggia: “Sono arrabbiato, ma non buttiamoci via”

0
64 views

�Dobbiamo essere consapevoli degli errori commessi. Sar� compito del mister analizzarli in settimana. Dispiace perch� eravamo anche passati in vantaggio ed � veramente un peccato per come poi � finta.” Cos� Pasquale Foggia al microfono del canale 696 TV Otto Channel al termine di Benevento – Foggia 1-3, valida per la sesta giornata del campionato di Serie B. “I gol subiti? Su errori individuali che capitano, come le giocate importanti.” – ha proseguito il direttore sportivo della strega – “Quando vai sotto, con la foga e la voglia di riprenderla lasci spazio a giocatori che possono farti male. Detto ci� � per� evidente che se vogliamo competere per traguardi importanti non possiamo permetterci disattenzioni del genere.�
Questo, invece, il pensiero sul turnover operato da Bucchi: �Le scelte del mister le ho sempre condivise perch� lo ritengo un ottimo allenatore. Sono arrabbiato, dopo le sconfitte parlare in maniera tranquilla non � da me. Non resta che tranquillizzarci e analizzare cosa non ha funzionato. Ripeto: i gol subiti hanno fatto la differenza sotto l�aspetto mentale. Quando vai sotto in questo modo diventa difficile, � inevitabile, ma non voglio alibi. Una squadra forte va anche oltre queste situazioni. Non dobbiamo vanificare tutto per una sconfitta, se siamo compatti e uniti magari sar� una sconfitta che alla lunga ci servir�.�
Sulla scelta di non far parlare i calciatori: �Il gruppo � importante, composto da uomini veri e calciatori forti. Siamo arrabbiati per il risultato, ma fa parte del percorso di una squadra e di un campionato difficile qual � la Serie B. A prescindere da noi, onore al Foggia, che � forte a prescindere dalla penalizzazione in classifica che ha cancellato ed � costruita per fare bene. La decisione di non far parlare i tesserati � mia. I calciatori, in questo momento, � giusto lasciarli tranquilli senza alimentare umori negativi. Con loro parleremo in settimana. In questi momenti � giusto che parli la societ�.�
Chiusura sul sostengo garantito dai tifosi e sull´arbitraggio: “Il pubblico � solo da apprezzare per tutto quello che fa e continuer� a fare. L�arbitraggio? Non ho un buonissimo rapporto con gli arbitri. C�era un rigore su Letizia, che � nello spogliatoio con la caviglia gonfissima. C�era un altro mezzo rigore su Coda. Ammonire Volta al primo intervento lo ha condizionato. Chiediamo equit�, senza lamentarci.�

fonte: www.ottopagine.it