Benevento, le parole di Insigne e bandinelli dopo la vittoria contro il Livorno

0
63 views

Roberto Insigne sicuramente � stato il giocatore del Benevento che ha inciso di pi� sulla gara, con un tentato assist per Buonaiuto sul cui colpo di testa Mazzoni ha fatto una parata salva risultato, e poi con l�azione che ha permesso la concessione del calcio di rigore, quando incuneandosi nell�area di rigore del Livorno, Fazzi non ha potuto esimersi dal tirarlo per il braccio nel tentativo di fermarlo; Insigne a terra e l�arbitro Nasca non pu� che decretare la massima punizione poi realizzata da Massimo Coda.
“Il fallo era evidente, non c�era nulla da protestare, sono stato bravo ad inserirmi in mezzo a due, e uno di loro c�� cascato.
Non � che il Benevento non funziona, oggi sapevamo che era difficile contro il Livorno, perch� sapevamo che loro ci aspettavano non venendoci a pressare, difatti ci lasciavano giocare, quindi quando ti giri che hai palla � poi difficile con la difesa schierata, un pochino fai fatica e ci sta che siamo stati un po� macchinosi nel primo tempo, poi per fortuna abbiamo portato a casa il risultato.
Al di l� della chance avuta oggi dal primo minuto, io sono sempre a disposizione del mister che conosce le mie qualit�, siamo un gruppo straordinario costituito da giocatori fortissimi con doppioni nei ruoli, quindi se gioco io o gioca Fede (Ricci) va bene lo stesso.
La Cremonese nostra prossima avversaria � un�altra squadra fastidiosa, forte, con giocatori con esperienza. Noi dobbiamo solo lavorare e mettercela tutta pure sabato”.

Filippo Bandinelli durante il primo tempo di Benevento Livorno ha provato in un paio di occasioni a sbloccare il risultato come a Venezia, ma non ce l�ha fatta per via di sfortunate deviazioni. Nonostante il Benevento non abbia giocato benissimo per lui quello che conta � aver vinto.
“Stasera contava vincere, non conta come abbiamo giocato, domani con calma rivedremo la partita e cercheremo di correggere le cose che non sono andate bene. Penso che la squadra abbia messo in campo tutto, all�inizio magari eravamo un po� pi� contratti perch� venivamo da partite non disputate bene, quindi � normale che davanti al nostro pubblico ci tenevamo a fare benissimo, e a volte questa voglia di voler dimostrare porta ad avere un atteggiamento un po� contratto; ciononostante siamo riusciti a vincere, ci prendiamo questi tre punti e proseguiamo cos�.
Il mister a fine primo tempo ci ha detto di aumentare i ritmi e il pressing, e inizialmente abbiamo cercato di farlo, ma anche nel primo tempo abbiamo creato tre quattro palle gol importanti che se fossero entrate avrebbero potuto sbloccare la gara, portarci ad un punteggio pi� ampio e se fosse finito 3-0 ora staremmo parlando di un�altra partita, per� 1-0 o 3-0 non cambia niente. In serie B giocare contro la prima o contro l�ultima � quasi uguale perch� le squadre si difendono bene e lottano su ogni pallone. Stasera ci siamo fatti trovare pronti, abbiamo fatto bene dal punto di vista difensivo, � una cosa a cui tenevamo tanto perch� venivamo da partite in cui avevamo preso qualche gol di troppo, quindi siamo felici di aver concluso la gara con la porta inviolata. Adesso testa alla Cremonese, altra partita in casa e anche in questa ci teniamo a far bene.
Ci tengo a ringraziare lo staff sanitario del Benevento che mi ha curato bene: nella rifinitura di Pescara avevo avuto un piccolo problema al polpaccio, me lo sono trascinato in queste settimane per� ho recuperato benissimo, sicuramente devo migliorare nella forma perch� in questi ultimi 15 giorni ho saltato qualche allenamento, e spero di far sempre meglio.
Penso che contro il Livorno, in diversi frangenti della gara, siamo stati molto compatti, lottando su ogni pallone, tante le volte siamo riusciti noi a recuperare le seconde palle cercando poi di fare azioni di attacco, ma loro spesso con la linea a 5 dietro si chiudevano bene e spesso non era facile trovare il varco giusto. Una volta fatto poi gol ci siamo tranquillizzati, la squadra � stata meno contratta, potevamo fare il raddoppio, ma s�� vista quella �cazzimma� che ci aveva chiesto il mister.
Provo spesso ad andare alla conclusione, dal limite dell�area ho un buon tiro, a Venezia mi and� molto bene, ma stasera credo di aver avuto un pizzico di sfortuna perch� ho fatto un paio di tiri che sono stati poi deviati, magari in altri frangenti quelle deviazioni finiscono in rete. Credo che dal limite, chiunque ci sia, ci deve provare.
Sono venuto a Benevento sicuro dei miei mezzi, ad ogni allenamento cerco sempre di migliorarmi seguendo le indicazioni del mister, poi siamo un gruppo con tanti giocatori importanti, la concorrenza c�� ma chiunque che entra in campo deve dimostrare di poter dare il 100%, io da quando sono qua cerco di farlo, sia in allenamento che in partita, a volte si riescono a fare grandi prestazioni e a volte un po� meno, ma credo che l�atteggiamento sia una cosa su cui lavorare molto, cercher� quindi di non sbagliarlo mai”.

fonte: sanniosport.it