Buona la prima allo Zaccheria del Foggia targato Giannini

0
42 views

Alla prima dinanzi al pubblico dello Zaccheria, il nuovo Foggia, targato Giannini, ottiene un buon pareggio contro i campioni di Uruguay del Danubio Montevideo. I satanelli partono subito col piede giusto, al 3’ Sapienza trova un buco dal limite ma il suo tiro è debole. Al 9’ è il Danubio a rendersi pericoloso con Perrone che entra in area rossonera e fa partire un tiro che, complice la deviazione di Erra, si stampa sul palo. Tre minuti dopo il Foggia passa: Cellini evita un difensore sudamericano entra in area e realizza il vantaggio. Al 25’ sempre Cellini (miglior in campo) effettua un tiro centrale in area avversaria. Passano 120 secondi ed è Mounard a sfiorare il raddoppio con un tiro forte dal limite, dopo aver raccolto una corta respinta degli ospiti. Ancora Mounard, poco dopo, si rende pericoloso con uno spunto, ma la sua conclusione è debole. Si rivede il Danubio, sempre con Perrone, che tenta di beffare Delwarte con un pallonetto fuori dei pali. Nella ripresa le due squadre si spengono un po’ con gli ospiti spinti in avanti alla ricerca del pareggio. Al 63’ un tiro rimpallato di Perrone colpisce la parte interna della traversa. Dieci minuti dopo, un’ uscita sbagliata di Delwarte travolge un attaccante uruguaiano. Per l’ arbitro è rigore, Lima realizza. L’ultima azione degna di nota è un cross di Costanzo per La Porta, che però non è lesto a raccogliere l´ invito, perdendo tempo e facendo così sfumare l’azione. Poi, il triplice fischio dell’arbitro manda le squadre sotto la doccia, con i rossoneri applauditi dai propri tifosi per la buona prova offerta.