Ciliberti amministratore unico. Pavone: “Emozionato nel rivedere lo Zaccheria”

0
15 views

Una mattina di duro lavoro, dopo l´ennesima notte insonne. La trattativa si è chiusa, il Foggia è passato di mano. Mentre gli incartamenti che garantiranno l´iscrizione (quasi sicuramente in seconda battuta) viaggiano verso Firenze, in sede si iniza a pianificare il lavoro. Prima che il passaggio di quote sia effettivo occorrerà ancora qualche giorno e, nel frattempo la carica di amministratore unico verrà ricoperta dal sindaco Orazio Ciliberti (nella foto). Lo stesso primo cittadino lo ha confermato ai microfoni di Teleradioerre, nello speciale andato in onda pochi minuti fa: “Sarò io a traghettare la società verso questa nuova compagine. Sarò amministratore unico in questo periodo di transizione. E´ indubbio- ha proseguito Ciliberti- che quello raggiunto stamattina è un risultato importantissimo per tutta la città”. Sempre Teleradioerre ha mandato in onda un´intervista realizzata qualche ora fa a Peppino Pavone, il nuovo responsabile dell´area tecnica dell´U.S. Foggia. Il ritorno, quello di Pavone, (che come tutti sanno era uno degli elementi più preziosi dell´organigramma societario del periodo di Zemanlandia) intriso di emozione. Occhi lucidi dinanzi alla telecamera di Teleradioerre: “Oggi ho rivisto lo Zaccheria, lo stadio della mia infanzia. Mi sento come un calciatore che dopo aver militato in altre squadre, torna nell´ambiente d´origine”. Pavone ha raccontato di aver vissuto la trattativa “ai margini, visto che le questioni tecniche non erano priorità in quei momenti”, ammettendo di essere stato inizialmente scettico circa il buon esito della trattativa. “Le cariche non sono state assegnate- affermava Pavone- ma abbiamo un´idea precisa sul tipo di calcio che vogliamo attuare”. Ridimensionamento dei costi, occhio al bilancio, queste le sue parole d´ordine. “Proporremo ai calciatori delle decurtazioni degli ingaggi; a chi non accetterà le nostre condizioni verranno proposte altre soluzioni. A Foggia dovranno esserci giocatori motivati, entusiasti. Sull´allenatore non ho ancora scelto. Non credo sarà Auteri che sta per accasarsi al Gallipoli, e non è ancora scartata l´ipotesi di una conferma di Morgia. Tra qualche giorno, quando le acque si saranno calmate, inizieremo a parlare, a valutare e a pianficare il tutto. Di certo un occhio di riguardo per l´erba di casa nostra. Ci sono giovani interessanti nel nostro vivaio e nel settore giovanile”. Soddisfatto anche il presidente Carmine Stallone, che dagli studi di Teleradioerre ha ringraziato la classe imprenditoriale intervenuta nella vicenda U.S. Foggia. “Coccimiglio è giovane e diabolico, ora mi auguro che ci sia armonia fra gli imprenditori e che non vi siano brutte sorprese dietro l´angolo, come ad esempio nuovi debiti ai quali far fronte”. Prima della fine dello speciale è intervenuto anche Finiguerra che ha affermato: “E´ il momento di attendere le decisioni del consiglio federale, ma noi siamo assolutamente tranquilli”. Come dire, è iniziata l´era dei foggiani….