Coppa Italia Tim: Virtus Lanciano di misura sul Carpi

0
18 views

Il Lanciano di mister Camplone passa il turno superando il Carpi in rimonta. La squadra frentana propone quasi tutti gli effettivi della passata stagione ma deve ancora metabolizzare il cambio di modulo. Difficile passare al 4-3-3 del pupillo di Galeone senza avvertire difficolt�. L� impressione � che gli automatismi siano in rodaggio ma certamente gli abruzzesi necessitano di un paio di acquisti importanti, tra i quali un centravanti di peso. Gli ospiti hanno svolto molto bene il compito affidato da Sottili, sono passati in vantaggio con l� ottimo Cicino ma poi hanno peccato di esperienza ed hanno pagato caro due evidenti errori della difesa. La gara: parte bene il Carpi che si rende pericoloso al 6� con una conclusione dai venti metri di Sogus sul quale Aridit� para in due tempi. Al 8� gli ospiti passano in vantaggio grazie ad una incursione sul filo del fuorigioco di Cicino che da posizione leggermente defilata supera il portiere di casa con un perfetto diagonale. La squadra di Sottili insiste e si presenta al tiro al 12� con Perini, palla che sfila a lato del palo destro. Un minuto pi� tardi i padroni di casa si fanno vedere dalle parti di Bastianoni: corner di Mammarella, il portiere ospite va a farfalle ma Improta non approfitta della situazione favorevole e si fa anticipare in corner da Caselli. Il Lanciano insiste alla ricerca del pareggio ed al 20� Bastianoni deve opporsi in tuffo ad una conclusione potente di Tama�si, palla in angolo. La squadra di Sottili, fresca di ripescaggio, gioca con l� entusiasmo di chi non ha nulla da perdere ed il 4-4-1-1 studiato dal mister emiliano viene interpretato al meglio dai suoi uomini. Difesa attenta, pressing sui portatori di palla alla ricerca di veloci ripartenze orchestrate da Francia, classe �92, il quale cerca sempre la profondit� del velocissimo Cicino. L�unico elemento in difficolt� pare essere il portiere Bastianoni, autore di uscite da brivido. Proprio quando gli ospiti sembrano poter controllare la gara, il Lanciano ha una fiammata e perviene al pareggio con una azione di Improta che si libera di un avversario e serve un assist rasoterra per l� accorrente Vastola, il quale deve solo appoggiare in rete la sfera. Dopo il pareggio ci si aspetterebbe un Lanciano arrembante, invece i padroni di casa sembrano voler centellinare le forze e, pur mantenendo costantemente il pallino del gioco, faticano ad avvicinarsi dalle parti di Bastianoni. Il primo tempo termina quindi senza altre emozioni. La ripresa si apre sulla falsariga dei minuti finali della prima frazione, con il Lanciano che comanda il gioco ma senza trovare gli spazi necessari per impensierire Bastianoni. Al 55� succede l� imprevedibile quando Di Gaudio soffia la palla a Vastola e si invola verso la porta di Aridit� ma non ha il tempo di calciare perch� viene atterrato da dietro dal terzino di casa. L� arbitro concede il sacrosanto rigore, dal dischetto si presenta Cicino che fallisce la splendida occasione calciando un siluro terra-aria che si infrange sulla traversa. Scampato il pericolo, gli uomini di Camplone riprendono possesso della met� campo emiliana e trovano, corre il 58�, un calcio di rigore concesso dal sig. Petroni per fallo di Caselli su Improta. Dal dischetto si presenta lo stesso centravanti rossonero che insacca sotto la traversa, completando cos� la rimonta. Da qui alla fine non succede pi� nulla, se non un timido tentativo finale degli emiliani che cercano il pari con Cicino senza riuscirvi. Il Lanciano si regala cos� il sapore di categorie superiori, dovendo affrontare il Piacenza in trasferta nel secondo turno della Tim Cup.

LANCIANO-CARPI 2-1

LANCIANO (4-3-3):Aridit� 6; Vistola 6.5, Ferraro 6, Antonioli 5.5, Mammarella 6; Aquilani 5.5, Tama�si 6, Sacilotto 6; Turchi 5.5, Improta 6.5, Zeytulaev 5 (70� Morante s.v.). (Chiodini, Di Filippo, Colombaretti, Di Cecco, Tarquini, Marfisi): All. Campione 6
CARPI (4-4-1-1):Bastianoni 5.5; Bigoni 5.5, Dascoli 6, Sentinelli 6 (76� Martinelli s.v.), Caselli 6; Pasciuti 6, Perini 5.5, Sogus 6, Di Gaudio 6; Francia 6.5 (90� Formato s.v.); Cicino 7. (Farn�, Di Fazio, Laurini, Lorusso, Malatesta): All. Sottili 6

ARBITRO Petroni di Roma 5.5 (Caprari-Camelo)

MARCATORI: 8メ Cicino (C), 34メ Vastola (L), 59メ rig. Improta (L)

NOTE: serata calda, terreno in buone condizioni, spettatori 800 circa di cui una ventina di tifosi ospiti.
Ammoniti Vastola, Sacilotto, Tamaメsi (L), Cicino, Sentinelli (C).
Calci dメ angolo 6-2, recupero pt. 1メ, st. 2メ.

Fonte: tuttolegapro.com