Cosenza, ufficiale: Tutino torna in prestito ancora in rossoblu

0
46 views

Tutino e il Cosenza ancora insieme. Mancava solo l�ufficialit�, arrivata nel tardo pomeriggio, a suggellare definitivamente il ritorno in rossoblu dell�attaccante napoletano, che dopo aver chiesto e ottenuto da Carpi e Napoli di tornare a Cosenza, ha potuto riabbracciare i compagni di squadra, lo staff tecnico ma sopratutto i tantissimi tifosi. Nel calcio del nuovo millennio, dove oramai contano solo soldi e contratti pi� che passione e sentimenti, Gennaro Tutino da Napoli ha dimostrato che esistono ancora calciatori che sanno anteporre il cuore a questioni strettamente economiche e di portafogli. La stessa sera che ha ottenuto il vai libera dal Napoli e dal Carpi si � precipitato a Cosenza, l�unica squadra che Tutino ha sempre voluto.
Questo il comunicato ufficiale del Cosenza Calcio sul ritorno in prestito dell�attaccante �La Societ� Cosenza Calcio comunica di aver trovato l�accordo con la Societ� Carpi F.C. 1909 per l�acquisizione, a titolo temporaneo, del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Gennaro Tutino, proveniente dalla SSC Napoli. L�attaccante, nato a Napoli il 20 agosto 1996, ha firmato un accordo annuale fino al 30 giugno 2019. Tutino � stato uno dei protagonisti della cavalcata in B dei Lupi, siglando 12 marcature nelle sue 40 presenze tra Serie C, Tim Cup, Coppa Italia Serie C e Play-off di Serie C. Ora il ritorno nel �branco� per la nuova avventura in Serie B!�
L�attaccante napoletano ha rilasciato la sua prima intervista subito dopo l�annuncio della societ�. Con la voce emozionata non ha nascosto tutta la sua felicit� per il ritorno a Cosenza �sono felicissimo di essere tornato, il Cosenza � quello che ho sempre voluto da primo momento, dal quel goal di Pescara. Il mio cuore e la testa sono sempre rimasti qui. Non so nemmeno spiegare l�emozione che sto provando. Con i compagni sono rimasto sempre in contatto, mi sentivo parte di questo gruppo anche se fisicamente ero da un�altra parte. La mia � stata una scelta d�amore perch� non riuscivo a stare lontano dal Cosenza. Ringrazio il Carpi che ha capito il mio stato d�animo, assecondando la mia volont� e ostacolando in alcun modo il mio ritorno. Ringrazio anche il DS Trinchera, persona speciale con cui sono rimasto sempre in contatto, anche se il mio pi� grande ringraziamento non pu� che andare al presidente Guarascio che ha fatto un grandissimo sforzo e mi ha dato la possibilit� di tornare nella squadra dove posso continuare la mia crescita.
Non faccio promesse ma posso dirvi che dar� tutto per questa maglia e questa citt�. Non voglio fermarmi, voglio scrivere altre pagine importanti per questa squadra dove sono cresciuto tantissimo. Prima di Cosenza venivo da anni non belli anche a causa di alcuni infortuni e non � stato facile. Qui mi sono rialzato grazie ai tifosi e per merito anche del tecnico Braglia che ha sempre creduto in me e di cui ho immensa stima. Lo reputo una delle persone pi� importanti. Ora voglio confermarmi e fare bene sapendo bene che la serie B non � la C. Ci sar� da lavorare il doppio, forse il triplo per dimostrare quanto valiamo in questa categoria. Tutino � pronto!�

fonte: quicosenza.it