Foggia in formato “Marchionni”, 2-2 con la Turris

0
143 views
Foto: Federico Antonellis

Dopo la buona prestazione di Caserta i satanelli di mister Marchionni sono chiamati ad una conferma sul prato dello Zaccheria, terreno in ottime condizioni con la “scritta” pre Foggia-Bari quasi interamente diradata. In questo pomeriggio di sole, il tecnico pugliese opta per 2 attaccanti brevilinei Curcio e D’Andrea e schiera Vitale a centrocampo dal primo minuto, queste le sostanziali differenze rispetto alla gara precedente. La Turris di mister Fabiano si schiera con Longo reduce da un infortunio in avanti al posto del solito Giannone che subentrerà poi nella ripresa. La squadra campana arriva a Foggia reduce dalla sconfitta interna con il Potenza del neo mister Capuano.

Striscione sul terreno di gioco per onorare la memoria delle vittime di Viale Giotto, sono trascorsi 21 anni da questa grande tragedia cittadina. Fischio di inizio del signor Daniele Virgilio della sezione di Trapani, si parte. Ottimo il primo quarto d’ora dei padroni di casa che gestiscono il possesso palla e dettano i ritmi della gara, al 12’ minuto Rocca mette in mezzo un buon cross dalla sinistra, prova la rovesciata Curcio, la sua conclusione si trasforma in un assist per D’Andrea che colpisce di testa e manda la palla fuori. Due giri di lancette dopo ci prova gentile con un tiro molto incrociato di sinistro da fuori area che termina largamente fuori. Al 17’ si fa pericolosa la squadra ospite, sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Franco la palla viene colpita e spedita di poco alta da Pandolfi. Il vantaggio della Turris arriva poco dopo al 18’: errore di Gavazzi durante la costruzione della manovra con palla recuperata da un calciatore campano e messa in mezzo per Tascone che centra in pieno la traversa, sulla ribattuta della sfera Longo effettua una sforbiciata con il pallone che termina in rete… 1 a 0 per i corallini. Al 19’ i rossoneri protestano per un fallo di mano in area di un calciatore ospite, ma l’arbitro fa proseguire. Al 26’ la Turris si avvicina al raddoppio con il colpo di testa di Longo di poco alto dopo gli sviluppi di un calcio di punizione battuto dalla trequarti. Al 33’ prova una conclusione Gentile da fuori area dopo il suggerimento di vitale, la palla viene deviata fuori da Abagnale che aveva intuito la traiettoria del bel tiro del numero 8 rossonero. Al 44’ Curcio prova in solitaria a trovare la conclusione a rete con un tiro di sinistro che termina di poco fuori. Al 45’ arriva il pareggio del Foggia. La difesa corallina respinge verso il centro un pallone che viene intercettato dal numero 10 in maglia rossonera che con un tiro a volo di sinistro piazza il pallone nel sette alle spalle di Abagnale, il risultato torna in parità e si va negli spogliatoi.

Inizia il secondo tempo e la Turris torna in vantaggio alla prima occasione a disposizione. Al 53’ gli ospiti approfittano di un errore di Kalombò a centrocampo e di una difesa rossonera piazzata male, giunge Pandolfi servito in profondità da Longo e segna calciando a rete con forza, la marcatura di Gavazzi e l’uscita di Fumagalli in questa circostanza non sono state delle migliori. Al 64’ Marchionni decide di richiamare in panchina Gentile ed Anelli (rappresentanti del gruppo storico dell’ex tecnico Corda, che hanno giocato una buona partita) ed inserire Germinio e Salvi. Reagiscono i rossoneri al 67’: lancio lungo di Germinio a cercare D’Andrea che si incunea in area ed ingenuamente viene messo giù da Lorenzini, per l’arbitro non ci sono dubbi, sarà calcio di rigore. Alla battuta del penalty si presenta Curcio che spiazza Abagnale portando il risultato sul 2-2 e le sue realizzazioni stagionali a 5… il più prolifico dei satanelli fino a questo momento della stagione. Il Foggia prova a far sua la gara, ghiottissima occasione al minuto numero 74 quando Rocca viene servito al centro dell’area di rigore da Curcio, viene messo giù da un difensore corallino, ma il direttore di gara non se la sente di consentire il bis dal dischetto ai padroni di casa. 78’ bella conclusione di Salvi dalla distanza che termina di poco alta, il centrocampista del Foggia si concede un’altra conclusione al 80’ che termina questa volta di poco a lato sulla sinistra dell’estremo difensore campano. Al minuto 85 Garofalo da poco subentrato al posto di Rocca entra in area e perde l’attimo giusto per la conclusione a rete, riesce però ad ottenere un calcio d’angolo sul quale sviluppo arriva il colpo di testa di Germinio con palla respinta dal portiere corallino e calciata lontano dalla difesa. Al 95’ il signor Virgilio sancisce la fine del match con il triplice fischio.

Pareggio casalingo del Foggia con la Turris, il gioco del mister si inizia ad intravedere. Palla a terra, fraseggi rapidi e nello stretto, uscita palla al piede dalla difesa, l’assenza iniziale di un centravanti boa che potesse raccogliere i lanci lunghi dalle retrovie a cui eravamo abituati. Terzo risultato utile consecutivo dopo la striscia negativa di 4 sconfitte consecutive, satanelli a 10 punti in classifica ancora in zona playoff, ospiti soddisfatti del buon pareggio ottenuto allo Zaccheria. Nel prossimo turno il Foggia sarà di scena al Simonetta Lamberti di Cava dei tirreni, un campo ostico con una squadra che cerca disperatamente punti in chiave salvezza. Guai a rilassarsi ed abbassare la guardia, Marchionni lo sa ed in conferenza sottolinea “i due punti persi” rispetto alla buona prestazione dal punto di vista del gioco.

Tabellino

Foggia – Turris 2-2
18’ Longo (Tur), 45’ e 68’ rig. Curcio (Fog), 53’ Pandolfi (Tur)

Foggia (3-5-1-1): Fumagalli; Anelli (64’ Germinio), Gavazzi, Del Prete; Kalombo, Vitale (52’ Baldé), Gentile (64’ Salvi), Rocca (84’ Garofalo), Di Jenno; Curcio (84’ Dell’Agnello), D’Andrea
A disp.: Vitali, Ndiaye, Raggio Garibaldi, Lucarelli, Aramini, Pompa, Regoli
All.: Marchionni

Turris (3-5-2): Abagnale; Di Nunzio, Rainone, Lorenzini; Esempio, Romano, Franco, Tascone (76’ Fabiano); Da Dalt; Longo (65’ Giannone), Pandolfi (90’+1 Marchese)
A disp.: Lanoce, Barone, Loreto, Esposito, Alma, Lame, D’Ignazio
All.: Fabiano

Arbitro: Daniele Virgilio di Trapani
1′ Assistente: Francesco Ciancaglini di Vasto
2′ Assistente: Francesco Valente di Roma 2
Quarto Ufficiale: Luca Zucchetti di Foligno

Ammoniti: 29’ Vitale (Fog), 40’ Tascone (Tur), 58’ Gavazzi (Fog), 64’ Gentile (Fog), 67’ Lorenzini (Tur), 72’ Salvi (Fog)
Espulsi: /