Gabetta:”Riproporrò il 4-2-3-1, lo spogliatoio è unito”

0
25 views

TERAMO — «Ci aspettano sei finali dalle quali dovremo tirare fuori il massimo». Così Claudio Gabetta fotografa presente e futuro del Teramo. Ieri pomeriggio ha diretto il primo allenamento dopo essere stato richiamato, giustamente, alla guida del Teramo. Sempre nel pomeriggio di ieri c’è stato l’annuncio del silenzio stampa deciso dal presidente Malavolta che sembra non aver gradito alcune critiche rivolte al suo operato e alle voci di uno spogliatoio spaccato. Gabetta è stato messo al corrente del silenzio stampa dopo essersi intrattenuto con i giornalisti. «Ho parlato al gruppo e noi ai singoli giocatori, l’impatto è stato positivo. In questi giorni avrò più di un faccia a faccia con i giocatori». Anche con Myrtaj? «Certamente, è un elemento importante del Teramo, con me è stato uno di quelli che ha avuto il minutaggio più elevato. E continuerà ad averlo. Tutto il resto sono solo chiacchiere». Pure quelle di uno spogliatoio in subbuglio? «Ho lasciato un gruppo che andava d’accordo, ho ritrovato un gruppo con la stessa unità di intenti. Per me è tutto come prima». Ha parlato con Malavolta? «Ancora no, ci sentiremo in questi giorni. E’ stato il direttore Cesaroni a comunicarmi il mio rientro». Tatticamente come sarà il Teramo targato Gabetta 2? «Il 4-2-3-1 è lo schema con il quale ci siamo lasciati, vorrei riprenderlo. Ma prima devo verificare la condizione di tutti i giocatori, specialmente di quelli reduci da infortuni. L’alternativa è il 4-3-3. Ora pensiamo al Foggia».

Fonte: Il tempo
Fonte foto: Samebenedettoggi.it