Gavazzi decisivo, in ombra Salvi e Dell’Agnello

0
144 views
Fabio Gavazzi (foto: Antonello Forcelli)

Il capitano rossonero autore del gol partita

Granitico in difesa e spietato in avanti. All’ 84’ minuto del match di Francavilla, il trentaduenne centrale rossonero si è fatto trovare pronto sul corner calciato da Di Jenno ed ha infilato il portiere avversario con un colpo di testa al termine di un rocambolesco batti e ribatti in area avversaria. Il Foggia ha subito un solo gol nelle ultime quattro partite di campionato e di certo non può essere un caso che a guidare la difesa in tutte le circostanze sia stato proprio il capitano Fabio Gavazzi, leader di un reparto sempre più roccioso e conscio dei propri mezzi. Per il difensore bergamasco quella allo stadio Giovanni Paolo II di Francavilla Fontana è stata la ventiseiesima presenza stagionale e quello nel finale il suo primo centro in campionato.

Poco incisivi la mezzala e il centravanti

Al rientro dalla squalifica rimediata nella gara interna contro la Vibonese, il ventottenne attaccante livornese Simone Dell’Agnello, chiamato a sostituire l’infortunato Curcio, non è riuscito ad accendere nella manovra offensiva rossonera quella scintilla che ci si aspetterebbe da un giocatore con le sue caratteristiche. Il primo lampo arriva al secondo minuto di gioco della ripresa con un tentativo di sforbiciata al volo che termina sul fondo. Complice, poi, la sfortuna, centra il palo a pochi minuti dal termine del match.

Non indimenticabile neppure la prestazione del trentaquattrenne centrocampista ex Lecce e Juve Stabia Stefano Salvi. Subentrato ad inizio ripresa al posto di Garofalo non è riuscito a far cambiare marcia al centrocampo rossonero. A coronare, infine, la prova deludente ci ha pensato l’espulsione diretta rimediata ad un minuto dalla fine del match per un duro intervento sul calciatore avversario Franco.