31^ giornata Serie C girone C – Risultati, tabellini e classifica

0
172 views

La 31^ giornata del campionato di Lega Pro, Serie C girone C, risulta essere incompleta a causa del rinvio di Cavese – Catanzaro, dovuto alla tragica scomparsa – causa Covid – di Antonio Vanacore, allenatore in seconda della squadra campana.

Risultati e tabellini della 31^ giornata del campionato di Serie C girone C

Avellino – Potenza 3-1
34′ Tito (Ave), 48’ rig. Maniero (Ave), 63’ rig. D’Angelo (Ave), 76’ Volpe (Pot)

L’Avellino batte per 3-1 il Potenza.
Tito trova con un gran diagonale rasoterra dal limite il gol che sblocca il parziale al 34′. Nella ripresa, grazie a due calci di rigore, i padroni di casa aumentano il vantaggio, con Maniero al 48’ e D’Angelo al 63’ che spiazzano Marson.
Utile solo per le statistiche il 3-1 il gol di Volpe, che insacca alle spalle di Forte dopo aver superato Illanes in velocità.

Avellino (3-5-2): Forte; Silvestri, Miceli (73’ Dossena), Illanes; Adamo (79’ Rizzo), Ciancio, Aloi, D’Angelo, Tito (90’ Rocchi); Bernardotto (79’ Fella), Maniero (73’ Santaniello)
A disp: Pane, Baraye
All.: Braglia
Potenza (4-3-1-2): Marcone; Coccia, Di Somma, Gigli, Panico; Ricci, Bruzzo (77’ Sandri), Bucolo (71’ Fontana); Di Livio (64’ Volpe); Mazzeo (64’ Baclet), Romero (64’ Savemini)
A disp.: Santopadre, Brescia, Noce, Conson, Iacullo, Nigro
All.: Gallo
Note – Ammoniti: Maniero, Aloi, Miceli ed Adamo per l’Avellino; Panico, Coccia e Volpe per il Potenza.

Bari – Casertana 1-1
25′ D’Ursi (Bar), 45’+1 Carillo (Cas)

Il Bari non riesce a ritrovare la vittoria, pareggiando 1-1 contro la Casertana.
I “galletti” passano in vantaggio al 25′ con il destro a giro di D’Ursi che non lascia scampo ad Avella, ma i “falchetti” trovano il pareggio nel primo ed unico minuto di recupero del primo tempo grazie alla zuccata di Carillo su calcio d’angolo battuto da Pacilli.

Bari (4-2-3-1): Frattali; Semenzato (72′ Candellone), Perrotta, Di Cesare, Sarzi Puttini (41′ Sabbione); Maita, De Risio; Marras, Antenucci, D’Ursi (46′ Rolando); Cianci
A disp: Marfella, Fiory, Dargenio, Minelli, Lollo, Colaci, Mercurio
All.: Carrera
Casertana (4-3-3): Avella; Hadziosmanovic, Ciriello, Carillo, Rillo; Varesanovic, Santoro, Matese (82′ Matos); Pacilli (64′ Rosso), Cuppone, Turchetta (77′ Longo)
A disp.: Dekic, De Sarlo, De Vivo, De Lucia
All.: Guidi
Note – Ammoniti: Sarzi Puttini, Perrotta e Semenzato per il Bari; Hadziosmanovic, Ciriello e Cuppone per la Casertana.

Bisceglie – Paganese 0-1
25′ Squillace (Pag)

Il Bisceglie non riesce a far valere il fattore campo e perde 1-0 contro la Paganese.
Il gol-vittoria lo sigla Squillace al 25′, con un tiro-cross velenoso – condizionato dal vento – che sorprende Spurio.
I campani restano in 10 dal 51′ per l’espulsione di Mendicino, ma i pugliesi non riescono a sfruttare la superiorità numerica per trovare il pareggio e recriminano per un palo colpito da Rocco al 64′.

Bisceglie (3-5-2): Spurio; Priola, Altobello, Vona; Tazza (62′ Musso), Maimone (90′ De Marino), Romizi, Zagaria (46′ Vitale), Giron; Makota (72′ Sartore), Rocco (73′ Cecconi)
A disp: Russo, Barletta, Ferrante, Gilli, Casella, Bassano, Goffredo
All.: Papagni
Paganese (3-5-2): Baiocco; Schiavino, Sbampato, Sirignano; Carotenuto, Onescu, Volpicelli (79′ Bonavolontà), Zanini (56′ Mattia), Squillace (80′ Cigagna); Diop (65′ Cernuto), Mendicino
A disp.: Campani, Bovenzi, Bramati, Perazzolo, Curci, Antezza
All.: Di Napoli
Note – Ammoniti: Zagaria, Makota e Vitale per il Bisceglie; Mendicino, Volpicelli, Curci.
Espulso: Mendicino per la Paganese, per somma di cartellini gialli.

Cavese – Catanzaro (rinviata al 24 marzo)

Partita rinviata a causa della morte di Antonio Vanacore, allenatore in seconda della Cavese.

Teramo – Ternana 2-4
47′ e 72′ Falletti (Trn), 52′ Santoro (Ter), 53′ Costa Ferreira (Ter), 56′ Partipilo (Trn), 62′ Furlan (Trn)

Scoppiettante match tra Teramo e Ternana, vinto dagli umbri per 4-2.
La partita si sblocca nella ripresa in favore degli ospiti con la conclusione al volo dal limite di Falletti che supera Lewandowski. I padroni di casa però non ci stanno ed in 30 secondi ribaltano la partita: al 52′ Santoro con un tiro da fuori area che termina nell’angolino e Costa Ferreira al 53′ con un tap-in su una corta respinta, battono Iannarilli.
Gli uomini di Lucarelli però non si scompongono e reagiscono, ribaltando nuovamente il match: al 56′ Partipilo ed al 62′ Furlan sfruttano due errori della retroguardia locale e battono Lewandowski.
La ciliegina sulla torta la mette Falletti, con un diagonale preciso che si insacca al 72′.

Teramo (4-2-3-1): Lewandowski; Vitturini, Diakité, Piacentini, Tentardini; Santoro, Arrigoni; Ilari (78′ Di Francesco), Bombagi (87′ Gerbi), Costa Ferreira; Pinzauti (67′ Mungo)
A disp: D’Egidio, Bellucci, Trasciani, Lombardi, Viero, Kyeremateng
All.: Paci
Ternana (4-2-3-1): Iannarilli; Defendi, Suagher, Kontek, Frascatore; Salzano, Damian (57′ Palumbo); Partipilo (64′ Peralta), Falletti (78′ Torromino), Furlan (64′ Boben); Ferrante (57′ Raicevic)
A disp.: Casadei, Vitali, Celli, Ndir, Mammarella, Russo, Proietti, Vantaggiato
All.: Lucarelli
Note – Ammoniti: nessun ammonito nel corso della partita.

Turris – Catania 1-0
18′ Longo (Tur)

La Turris ritrova il successo grazie all’1-0 sul Catania.
Al 18′ Longo con la zampata di Longo su corner di Giannone prolungato da Da Da Dalt.
Da segnalare il rigore parato da Abagnale a Piccolo al 54′, che nega il pareggio agli etnei.

Turris (3-4-1-2): Abagnale; Ferretti (88′ Di Nunzio), Lorenzini, Loreto; Da Dalt, Tascone, Franco, D’Ignazio; Romano (68′ Signorelli); Giannone (76′ Alma), Longo (46′ Boiciuc)
A disp: Lanoce, Rainone, Lame, Fabiano, Brandi, Pitzalis, Ventola, Persano
All.: Caneo
Catania (3-4-3): Confente; Sales (46′ Manneh), Claiton, Giosa; Calpai, Welbeck (77′ Reginaldo), Dall’Oglio (65′ Izco), Pinto (64′ Maldonado); Piccolo, Sarao (56′ Di Piazza), Russotto
A disp.: Martinez, Lo Duca, Albertini, Rosaia, Vrikkis
All.: Raffaele
Note – Ammoniti: Loreto, Romano, Tascone ed Abagnale per la Turris; Sarao e Piccolo per il Catania.

Vibonese – Monopoli 0-0

Pareggio a reti bianche tra Vibonese e Monopoli.
Partita con poche emozioni, con la paura a farla da padrone, con il risultato che non si sblocca dallo 0-0 iniziale e con i padroni di casa che chiudono in 10 per il rosso mostrato a Redolfi al 92′.

Vibonese (3-5-2): Marson; Sciacca, Redolfi, Bachini; Ciotti, Cattaneo, Laaribi, Ambro (71′ Tumbarello), Mahrous; Plescia, Parigi (90’+3 Vergara)
A disp: Mengoni, Murati, La Ragione, Berardi, Falla, Di Santo, Vitiello, Mancino, Fomov
All.: Roselli
Monopoli (3-5-2): Satalino; Tazzer (86′ Nina), Bizzotto, Riggio; Viteritti, Piccinni, Iuliano (86′ Vignati), Basile, Guiebre (68′ Liviero); Starita (74′ De Paoli), Soleri
A disp.: Oliveto, Alba, Di Benedetto, Glorioso
All.: Nardecchia (Scienza indisponibile)
Note – Ammoniti: Ambro e Redolfi per la Vibonese; Basile e Nina per il Monopoli.
Espulso: Redolfi per la Vibonese, per somma di cartellini gialli.

Virtus Francavilla – Foggia 0-1
84′ Gavazzi (Fog)

Il Foggia fa suo il derby pugliese contro la Virtus Francavilla, espugnando per 1-0 il campo del “Giovanni Paolo II”.
Gavazzi regala i 3 punti ai “Satanelli” insaccando di testa al termine di un batti e ribatti nato da calcio d’angolo al minuto 84.
I rossoneri rimangono in 10 cinque minuti più tardi per il rosso diretto a Salvi, ma il risultato non cambia.

Virtus Francavilla (3-5-2): Costa; Caporale, Pambianchi, Celli; Carella, Castorani, Zenuni (62′ Mastropietro), Tchetchoua (26′ Franco), Nunzella (85′ Sparandeo); Vazquez, Adorante (62′ Ciccone)
A disp.: Crispino, Negro, Delvino, Marino, Calcagno, Magnavita
All.: Colombo
Foggia (3-5-2): Fumagalli; Anelli, Gavazzi, Germinio; Kalombo, Vitale, Morrone (73′ Rocca), Garofalo (46′ Salvi), Agostinone (80′ Di Jenno); D’Andrea (74′ Baldé, 90’+2 Moreschini), Dell’Agnello
A disp.: Di Stasio, Jorio, Galeotafiore, Iurato, Pompa, Cardamone, Nivokazi
All.: Marchionni
Note – Ammoniti: Zenuni, Castorani, Franco, Pambianchi e Nunzella per la Virtus Francavilla; Garofalo, Dell’Agnello e Gavazzi per il Foggia.
Espulso: Salvi per il Foggia, per rosso diretto.

Viterbese – Juve Stabia 0-1
32′ Marotta (JvS)

La Viterbese non riesce a fermare la corsa della Juve Stabia, che si impone per 1-0 al “Rocchi”.
Il diagonale di Marotta al 32′ si infila alle spalle di Daga e gonfia la rete, decidendo la partita.
I laziali non riescono a reagire e rimangono anche in 10 per il rosso mostrato ad Urso al 71′, con secondo giallo dovuto ad una simulazione in area campana.

Viterbese (4-3-2-1): Daga; Baschirotto, Camilleri, Markic, Urso; Salandria (77′ Falbo), Bensaja (90′ Cannizzaro), Adopo (82′ Besea); Bezziccheri (90′ Porru), Palermo; Rossi (76′ M. Menghi)
A disp: Bisogno, Bianchi, Mbendé, Ricci, De Santis, E. Menghi, Sibilia
All.: Taurino
Juve Stabia (3-5-2): Farroni; Mulé, Caldore, Elizalde; Fantacci (61′ Suciu), Vallocchia, Berardocco (84′ Guarracino), Scaccabarozzi (60′ Garattoni), Rizzo; Marotta, Ripa (67′ Borrelli, 83′ Bovo)
A disp.: Lazzari, Iannoni, Esposito, Oliva
All.: Padalino
Note – Ammoniti: Urso, Bezziccheri, Besea, Bensaja per la Viterbese; Fantacci per la Juve Stabia.

Ha riposato il Palermo

Classifica dopo la 31^ giornata del campionato di Serie C girone C

69 – Ternana**#
60 – Avellino##
53 – Bari##
48 – Catanzaro*##
46 – Juve Stabia#, Foggia#
43 – Catania (-2)##
42 – Teramo##
39 – Palermo##
38 – Casertana##
34 – Monopoli##, Viterbese##, Turris#
31 – Virtus Francavilla#
28 – Potenza**#, Vibonese##
27 – Paganese#
24 – Bisceglie##
16 – Cavese***##
* – Una partita in meno
# – Ha già riposato