Giannini, “un principe” sulla panchina del Foggia

0
28 views

“Siamo molto convinti di questa scelta. Speriamo con Giannini di poterci divertire e di far divertire. Il nostro obiettivo è creare una struttura sana, ed in questo senso l´entusiasmo del nuovo allenatore può darci una mano”. Dopo l´introduzione di Giuseppe Coccimiglio, il microfono passa a Giuseppe Giannini, alla sua prima esperienza importante su una panchina altrettanto prestigiosa. “Ho aspettato sino all´ultimo prima di accettare Foggia. Trovo le condizioni ideali, la voglia di risalire, un grande entusiasmo. Il mio obiettivo sarà quello di vedere uno stadio sempre pieno”. Si scende poi subito nel tecnico, e “Il principe” si dimostra schietto e sincero: “Nella mia carriera di calciatore ho avuto molti maestri, ma non mi ispirerò a nessuno di loro. E´ prematuro parlare di moduli anche perchè non mi reputo un allenatore rigido nei suoi schemi. Bisogna adattarsi anche se fondamentalmente le mie squadre devono sempre sentire l´esigenza di offendere, di attaccare. I numeri e i moduli significano poco, nel calcio ci si può giocare anche con tre punte ed una mezza punta”. Ci sarà anche spazio per i giovani nel nuovo U.S. Foggia targato Giuseppe Giannini, anche perchè, l´ex romanista è reduce dal lavoro svolto come consulente nel settore giovanile capitolino. “Di giovani abbiamo già cominciato a parlarne con Coccimiglio, anche se anche per quel che riguarda la vecchia rosa è ancora tutto da decidere”. In questo senso, sono molto significative le parole di Coccimiglio, in risposta a chi gliene chiede conto: “E´ prematuro parlarne, anche perchè è difficile discutere di persono che hai visto solo in fotografia. Valuteremo le situazioni, possono nascere pericolose incompatibilità di carattere in seno al vecchio gruppo, ed è nostro dovere estirparle anche a costo di scemare la struttura dell´anno scorso”. Giannini chiude con una battuta; qualcuno gli chiede se ha già parlato di mercato con Coccimiglio. Il principe risponde: “Si, gli ho chiesto di contattare Francesco Totti….”. Poi torna serioso: “Coccimiglio mi ha dato un´ottima possibilità, sono stato un buon giocatore, ma ora è tempo di diventare un buonissimo allenatore”. Alla conferenza stampa di oggi, nella sala Antonio Fesce erano presenti anche il presidente della provincia Carmine Stallone e il neosindaco (proprio oggi insediatosi in consiglio comunale) che all´unisono hanno ribadito la positività del nuovo progettto U.S. Foggia, ritenuto come ulteriore trampolino di lancio, per una città che vuole visibilità in ambiti europei. Al tavolo dei relatori, ovviamente anche Francesco Caruso ed il presidente Aldo Teta. Giannini fimerà dopo l´abbraccio con i tifosi (che segue la conferenza stampa con i giornalisti) un contratto biennale. A breve saranno ufficilizzati anche i suoi collaboratori nello staff tecnico.