Giudice sportivo: 2500€ di multa al Foggia e nessuna squalifica

0
21 views

Ecco le decisioni del giudice sportivo, dopo la quarta giornata di serie C.
PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI
In base alle risultanze degli atti ufficiali sono state deliberate le seguenti sanzioni
disciplinari:
SOCIETA´
AMMENDA
€ 10.000,00 JUVE STABIA S.P.A. perchè propri sostenitori al termine del primo
tempo di gara lanciavano sul terreno di gioco numerose bottiglie di
plastica semipiene, di cui una colpiva alla nuca un assistente
arbitrale, causandogli momentaneo dolore; inoltre, in due occasioni,
durante il secondo tempo di gara, un sostenitore entrava sul terreno
di gioco causando la sospensione della gara fino alla sua uscita.
€ 7.500,00 CALCIO LECCO 1912 S.R.L. perchè propri sostenitori, al termine
della gara, rivolgevano frasi reiteratamente offensive verso la terna
arbitrale, che rientrando negli spogliatoi veniva raggiunta da spruzzi
d´acqua e sputi; detto comportamento veniva reiterato all´uscita della
terna arbitrale che abbandonava l´impianto sportivo; perchè persona
non identificata, ma riconducibile alla società, assumendo
comportamento minaccioso verso l´arbitro gli rivolgeva frasi
irriguardose ed offensive; la stessa persona con atteggiamento
plateale aizzava il pubblico locale contro la terna arbitrale
provocando le intemperanze innanzi descritte.
€ 7.500,00 CAVESE 1919 S.R.L. perchè propri sostenitori in campo avverso più
volte durante la gara lanciavano nel recinto di gioco numerose
bottiglie di plastica semipiene, alcune delle quali cadevano sul
terreno causando una breve interruzione del gioco per la loro
rimozione; gli stessi lanciavano sul terreno di gioco, un accendino
che colpiva l´arbitro, senza conseguenze; inoltre, fin dai primi minuti
di gioco e per tutta la durata della gara un assistente arbitrale veniva
raggiunto in più parti del corpo da numerosi sputi e spruzzi d´acqua.
28/67
€ 5.000,00 PADOVA S.p.a. perchè propri sostenitori in campo avverso
indirizzavano verso un calciatore di colore della squadra locale cori
inneggianti alla discriminazione razziale.
€ 2.500,00 FOGGIA S.P.A. perchè propri sostenitori in campo avverso durante
il secondo tempo di gara, indirizzavano verso un assistente arbitrale
numerosi sputi che lo raggiungevano in più parti del corpo.
€ 2.000,00 PESCARA CALCIO S.p.a. perchè un proprio sostenitore nel corso
del primo tempo di gara, durante una pausa della stessa, scavalcata
la recinzione entrava sul terreno di gioco rivolgendo gesti provocatori
verso la tifoseria avversaria, prontamente fermato dal servizio
d´ordine; perchè propri sostenitori introducevano e facevano
esplodere nel proprio settore diversi petardi e fumogeni, alcuni dei
quali venivano lanciati nel recinto di gioco, senza conseguenze.
€ 1.000,00 TARANTO SPORT S.R.L. perchè propri sostenitori, una volta
durante la gara, ed al termine della stessa, facevano esplodere nel
proprio settore due petardi la cui esplosione provocava forte fragore,
ed accendevano diversi bengala e fumogeni, senza conseguenze; gli
stessi, inoltre, lanciavano sul terreno di gioco numerose bottigliette
d´acqua semipiene, senza conseguenze.
€ 750,00 POTENZA SPORT CLUB S.R.L. perchè propri sostenitori in campo
avverso, prima dell´inizio della gara, facevano esplodere nel proprio
settore un petardo la cui deflagrazione provocava forte fragore.
€ 500,00 SANGIOVANNESE 1927 S.P.A. perchè persone non identificate,
ma riconducibili alla società, rivolgevano frasi offensive verso
l´arbitro, al termine della gara.
€ 350,00 PERUGIA CALCIO S.P.A. perchè propri sostenitori in campo
avverso indirizzavano cori offensivi verso l´opposta tifoseria.
€ 300,00 GALLIPOLI CALCIO S.R.L. perchè propri sostenitori in campo
avverso lanciavano sul terreno di gioco due bottigliette d´acqua,
senza conseguenze.
€ 300,00 MANFREDONIA CALCIO S.R.L. per aver permesso l´ingresso sul
terreno di gioco, al termine della gara, di dieci persone non
autorizzate e non identificate.
DIRIGENTI
INIBIZIONE a svolgere ogni attivita´ in seno alla FIGC (art.19/h CGS) fino a tutto il 2
OTTOBRE 2007 al Signor CAPACCIOLI MARCO (AREZZO S.P.A.) per comportamento
offensivo verso l´arbitro al termine del primo tempo di gara (espulso).
28/68
INIBIZIONE a svolgere ogni attivita´ in seno alla FIGC (art.19/h CGS) fino a tutto il 25
SETTEMBRE 2007 al Signor VANNINI BRUNO (SANGIOVANNESE 1927 S.P.A.) per
atteggiamento irriguardoso verso l´arbitro al termine della gara.
AMMONIZIONE al Signor FORESTI DIEGO (MONZA BRIANZA 1912 S.P.A.) per
comportamento non regolamentare in campo durante la gara (espulso, r.coll.proc.fed.).
AMMONIZIONE al Signor RECCHI ANTONIO (NOVARA CALCIO SPA) per
comportamento non regolamentare in campo durante la gara (espulso).
AMMONIZIONE al Signor DI GIACOMO CLAUDIO (PESCARA CALCIO SPA) per
proteste verso l´arbitro durante la gara (espulso).
ALLENATORI
AMMONIZIONE
BONETTI DARIO (GALLIPOLI CALCIO S.R.L.)
per proteste verso l´arbitro durante la gara (espulso).
NOVELLI RAFFAELE (MANFREDONIA CALCIO S.R.L.)
per comportamento non regolamentare in campo durante la gara (espulso).
CUCCUREDDU ANTONELLO (PERUGIA CALCIO S.P.A.)
per comportamento scorretto verso i tesserati della squadra avversaria al termine della
gara (r.cc e coll.proc.fed.).
ROSSI MARCO (PRO PATRIA GALLARATESE GB)
per comportamento non regolamentare in campo durante la gara (espulso)
MEDICO
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
GUAGLIO GIUSEPPE (SANGIOVANNESE 1927 S.P.A.)
per atteggiamento irriguardoso verso l´arbitro al termine della gara.
CALCIATORI ESPULSI
SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE
UNNIEMI DANIELE (CAVESE 1919 S.R.L.)
per aver colpito con uno schiaffo al viso un avversario a gioco fermo.
DELNEVO LORIS (PERUGIA CALCIO S.P.A.)
espulso, per doppia ammonizione, ritardava l´uscita dal campo e rivolgeva una frase
offensiva ad un addetto federale che lo invitava a rientrare negli spogliatoi (r.cc e
coll.proc.fed.).
28/69
GUERRI SIMONE (PISTOIESE S.P.A.)
per atto di violenza verso un avversario con il pallone non a distanza di gioco.
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
CONTE MIRKO (AREZZO S.P.A.)
per condotta gravemente scorretta verso un avversario.
BONFANTI ARNALDO (CALCIO LECCO 1912 S.R.L.)
per atto di violenza verso un avversario in azione di gioco.
GAMBADORI ALESSANDRO (PISTOIESE S.P.A.)
per condotta gravemente scorretta verso un avversario.
MASINI GERARDO (SALERNITANACALCIO 1919SPA)
per atto di violenza verso un avversario in azione di gioco.
MEI MASSIMILIANO (VENEZIA S.P.A.)
per atto di violenza verso un avversario in azione di gioco.
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER DOPPIA AMMONIZIONE
ARGILLI STEFANO (CREMONESE S.P.A.)
entrambe per condotta scorretta verso un avversario.
DI GENNARO FRANCESCO (GALLIPOLI CALCIO S.R.L.)
entrambe per condotta scorretta verso un avversario.
FOGLIO VALERIO (LEGNANO S.R.L.)
entrambe per condotta scorretta verso un avversario.
DELNEVO LORIS (PERUGIA CALCIO S.P.A.)
entrambe per condotta scorretta verso un avversario.
SCANTAMBURLO DAVIDE (VENEZIA S.P.A.)
entrambe per condotta scorretta verso un avversario.
CALCIATORI NON ESPULSI
SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE
MAZZONI LUCA (CALCIO LECCO 1912 S.R.L.)
perchè al termine della gara rivolgeva all´arbitro una frase offensiva.
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA´ IN AMMONIZIONE (IV
INFR)
DIONIGI DAVIDE (TARANTO SPORT S.R.L.)