Grassadonia alla vigilia di Foggia-Carpi: “Siamo pronti, abbiamo lavorato bene”

0
47 views

E finalmente arriva anche l�inizio della regular season di Serie B. Allo Zaccheria il Foggia affronter� domani sera il Carpi nella prima giornata di campionato, e in sala Fesce si � svolta la consueta conferenza stampa della vigilia da parte del mister, Gianluca Grassadonia. Queste le sue impressioni: “Sensazioni per questo esordio in campionato? Devo dire che la presentazione della squadra � stata emozionante per tutti, perch� essere davanti a circa novemila persone ti fa capire l�attaccamento della gente a questi colori. Ora siamo consapevoli che parte il campionato e vogliamo cominciare bene. Da parte nostra c�� serenit� ma anche curiosit�. Arriviamo pronti a questo appuntamento, in settimana la squadra ha lavorato bene, ed � stata una settimana molto intensa dal punto di vista delle nuove conoscenze. Le assenze? Se parlassi degli assenti mancherei di rispetto a chi invece scender� in campo, farei un torto a chi sta dando tutto e si sta impegnando tanto. Abbiamo una rosa importante e affronteremo una squadra tignosa, che ha mantenuto una certa ossatura con i vari Concas, Pasciuti, Sabbione, Ligi, Pachonik, Jelenic, Colombi, ed � migliorata rispetto alla scorsa stagione grazie ai nuovi innesti, per cui abbiamo grande rispetto per il Carpi. Credo che sia una squadra molto fisica, che gioca aspettando l�avversario per colpire con le ripartenze, dato che ha calciatori bravi nell�uno contro uno, quindi adatti a quel tipo di gioco. Ma pi� che guardare l�avversario dobbiamo essere bravi a capire cosa dovremo fare noi e come farlo. Sulla formazione ho ancora qualche dubbio che mi porter� dietro fino a domani, mentre sul modulo ho gi� deciso. Saremo determinati e cattivi, ci servono i giusti equilibri e la giusta compattezza, abbiamo necessit� di partire forte e poi col tempo diventeremo pi� coraggiosi. Non mi piace dire che bisogna avere anche un pizzico di paura, non mi piace questa parola, direi che dobbiamo pi� che altro avere consapevolezza di dover partire bene. Se dovessi dire quanto manca ancora dal punto di vista fisico e tattico direi che bisogna fare distinzioni tra chi ha fatto il ritiro dall�inizio e chi � arrivato dopo. Fisicamente, i giocatori che sono con noi dall�inizio hanno gamba pi� o meno come le altre squadre, mentre chi � arrivato dopo � pi� indietro. Tatticamente vale lo stesso ragionamento, chi � arrivato dopo deve ancora integrarsi. Ovviamente, avendo ricostruito quasi tutto da zero, a noi servir� un po� di tempo, ma questo � un aspetto che abbiamo in comune con altre squadre che come noi hanno cambiato parecchio. Anche se il modulo pu� essere lo stesso dell�anno prossimo, i concetti sono nuovi e diversi. I ragazzi stanno mettendo grande determinazione, dovremo essere bravi a stringerci col pubblico e a lasciarci trascinare anche da loro. Cercheremo anche di sfruttare eventuali episodi che capiteranno durante la gara, l�importante � essere concentrati e pazienti, sappiamo di essere forti ma dobbiamo dare tutti qualcosa in pi�. Cicerelli e Camporese? Stanno bene e sono arruolabili”.