I numeri del 17° turno: l´Avellino non si ferma

0
14 views

20 reti, 4 vittorie casalinghe e 2 fuori casa (San Marino e Samb), 2 soli pareggi, (uno a reti bianche) per una giornata pre-festiva… aspettando il derby tra Salernitana e Cavese, posticipato, per motivi di ordine pubblico, al 10 gennaio 2007.
L’Avellino vince di misura e con qualche difficoltà contro il Taranto ma, soprattutto, restano a secco i bomber di Galderisi mentre, da parte tarantina, piovono proteste per un gol non assegnato; la capolista resta a +5 sulla seconda.
Il Ravenna conserva il secondo posto grazie al pareggio di Foggia, in uno scenario insolito con i tifosi a cantare fuori dallo stadio, l’arbitro ad esibirsi in decisioni contestabili, la squadra rossonera che nel primo tempo affonda e nella ripresa risorge, almeno sembra.
Il Gallipoli perde per la seconda volta al Bianco per merito del bomber Morante della Sambendettese, ancora in goal con una doppietta.
Il Perugia vince con un limitato 1 a zero ai danni della cenerentola Giulianova,senza entusiasmare ed in zona Cesarini al minuto 84°.
La Juve Stabia impatta al Menti con il Lanciano, ancora guidato da Campione, dopo un ripensameto della società in merito al suo allontanamento.
Il Teramo batte in casa la Ternana grazie ad una doppietta di Margarita,il Martina, in fondo alla classifica, mette nei guai il Manfredonia, sconfitto fuori casa per l’ottava volta; chiudiamo con il successo del S.Marino per 4 reti a 2 al Conero, ai danni dell’Ancona.
Non ci resta che attendere il mercato di gennaio ed i successivi mesi in cui, per esperienza, molte cose possono cambiare, molti valori possono mutare, le squadre diventano più agguerrite del solito; resta il fatto che l’Avellino difficilmente perderà terreno, per lo meno tra le mura amiche, ergo gli altri se vorranno superarlo dovranno vincere in trasferta.
D’altronde chi vuol primeggiare deve avere un cammino spedito; tutto questo a prescindere dalle designazioni arbitrali e dalle stranezze, per dirla alla Cuoghi.
Chi crede a sospetti, può giocarsi la vittoria finale di Avellino e Salernitana; chi vuol credere alla buona fede ha solo da emozionarsi da marzo in poi….. il tempo dirà la verità.
Buon natale a tutti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui