Il commento alla giornata

0
28 views

Si è segnato pochissimo, soli 15 reti, per 5 vittorie casalinghe e 4 pareggi (nessuno a reti bianche) durante il 18 turno, la prima giornata del ritorno..

L´Avellino viene fermato 2-2 a Gallipoli, dopo esser passato due volte in svantaggio, rispondendo con una doppietta di Biancolino alle reti di Califano e Morello per i giallorossi, perdendo due punti di distanza dal Ravenna, ora a tre punti di distacco; la squadra romagnola davanti al proprio pubblico supera il Taranto con un gol di Succi (1-0).
Terza sconfitta consecutiva in trasferta per il Foggia, ieri abbattuto dal goal dei campani, ufficializzando una crisi che rischia di pregiudicare il buon cammino mostrato fino alla partita casalinga con il S.Marino e, quindi, la rincorsa verso la serie B.
In cinque partite due soli punti totalizzati, dal rientro dei senatori dopo le squalifiche, a Terni, due soli goal realizzati, per i dirigenti un bivio si materializza, l’ansia irrompe, il rischio di mandare in fumo i soldi investiti passa per le prossime decisioni sul tecnico e sul mercato; d’altra parte sono imprenditori e dovrebbero amare il rischio, cosiccome il tecnico, oramai in completa confusione tattica se ha ben pensato di schierare la difesa a tre poco affiatata contro una squadra ben organizzata e vincente tra le mura amiche, per di più schierata con le tre punte.
Perde anche la Salernitana, 1-0 a Martina Franca, riprendendo il cammino solito lontano dal campo di guerra dell’Arechi, mentre ritorna alla vittoria la Ternana battendo per una rete a zero il Giulianova, grazie al guizzo del neo-acquisto Scandurra, dopo un solo punto in tre partite, ed il San Marino vittorioso per 1-0 contro il Lanciano con rete di Abate.
Riparte con un pareggio la nuova Ancona di mister Baroni, grazie anche all’indedita coppia di difensori centrali Fogacci e il neo acquisto Abbate, contro il Teramo dell’ex rossonero Catalano, mentre il Manfredonia si fa raggiungere dalla Juvestabia, dopo essersi portata in vantaggio con una rete di Di Simone; stessa cosa per il Perugia sul terreno della Sambendettese, dopo aver sognato la seconda vittoria lontano dal Curi, torna alla dura realtà dopo il goal di Carlini.
E´ il momento in cui tutti parlano, qualcuno promette, altri invocano; le parole illuminano i fatti ma son questì ultimi che destano le parole. (P.Onida).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui